EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Anche le suore sono prede sessuali nella Chiesa

Anche le suore sono prede sessuali nella Chiesa
Diritti d'autore 
Di Paolo Alberto Valenti
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La storica ed editorialista cattolica Lucetta Scaraffia racconta le dinamiche perverse che all'interno del clero mettono in sudditanza le religiose e possono esporle a veri e propri abusi

PUBBLICITÀ

I reati sessuali su minori sono il tema dominante del summit straordinario convocato in Vaticano dal 21 al 24 febbraio, con i rappresentanti di circa 130 conferenze episcopali da tutto il mondo.

C'è però un altro grave dossier, quello degli abusi sulle religiose. Abbiamo chiesto alla storica ed editorialista cattolica Lucetta Scaraffia se non le sembra che la pedofilia abbia oscurato la violenza sulle donne all'interno della Chiesa....

"Mi sembra veramente di sì anche perchè la pedofilia è un crimine perseguito per legge. La violenza sulle donne come sappiamo si presta a interpretazioni molto più ambigue e può essere anche scambiato - siccome le donne in genere sono maggiorenni - per, diciamo, trasgressione consenziente e la Chiesa ha sempre cercato di mascherare tutte le forme di violenza contro le donne come trasgressione conseziente, anzi, peggio ancora, come relazioni romantiche".

Gli abusi sulle suore all'interno dei conventi in Asia e in Africa sono i casi più eclatanti che altrove ma esistono dati anche per il resto del mondo?

"Non è un caso che Véronique Margron in Francia abbia detto alle suore francesi 'denunciate i vostri violentatori', lo ha detto in Francia e le suore francesi stanno costituendo dei gruppi di persone che ne parlano e che ci siano casi in Occidente. Perché ovunque le suore siano nella Chiesa e ovunque siano, sono in una posizione di oppresione, di inferiorità e ovunque le donne sono in una situazione di inferiorità diventano oggetto di abusi e di violenza".

Quali sono i fattori scatenanti? L'idea che il celibato che non significhi comunque il privarsi della sessualità oppure la secolare subordinazione della donne all'autorità sacerdotale dell'uomo....

**"**Le congregazioni di suore dipendono per tutto, per quello che vogliono fare, per la loro gestione economica, per le decisioni che prendono dai superiori ecclesiastici che sono i vescovi e i preti, quindi questi preti e vescovi, se loro si rifiutano di acconsentire a queste forme di molestie, possono vendicarsi e si vendicano. Il clero, che come tutti sanno e come dice Gesù deve essere al servizio degli altri, è diventato invece un esercito di uomini di potere che trasforma in servitori gli altri".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Anche le monache di clausura si sentono più sole durante il lockdown

Pasqua, il Papa: "Fermare venti di guerra, scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev"

L'autobiografia di Papa Francesco: "quando stavo male c'era chi pensava già al conclave"