ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rally di Montecarlo: sfida "francese" tra Ogier e Loeb

Rally di Montecarlo: sfida "francese" tra Ogier e Loeb
Dimensioni di testo Aa Aa

GAP (FRANCIA) - È stato il britannico Kris Meeke, su Toyota Yaris, il piu veloce nello shakedown di giovedi mattina, prologo (e ultime prove libere) del Rally di Montecarlo, prima prova del Mondiale WRC.

A Gap, L'equipaggio Meeke-Marshall ha bruciato di un decimo di secondo la Citroën C3 del 6 volte campione del mondo, il francese Sébastien Ogier.

"Camera-car" con l'equipaggio Ogier-Ingrassia.

Per il 35enne francese, nativo proprio di Gap (ma cresciuto a Champsaur, nelle Hautes-Alpes), si tratta di un ritorno alla Citroën, dopo l'addio del 2012: da allora ha conquistato 6 titoli con Volkswagen Polo e Ford Fiesta.

Duello transalpino

Per Ogier è sfida a distanza con il connazionale, il quasi 45enne Sébastien Loeb, 9 volte consecutive campione del mondo (2004-2012, sempre con la Citroën), adesso alla guida di una Hyundai I20, soltanto decimo negli ultimi test.

Nello shakedown, terzo il finlandese Lappi su Citroën , quarta e quinta la Toyota dell'estone Tanak e del finlandese Latvala.

In totale fino a domenica, con arrivo a Montecarlo, 4 tappe per 1366 km, di cui 323 di prove speciali su ghiaccio e neve.

30 anni dopo Biasion...

Sono 30 anni esatti che un italiano non vince il Mondiale Rally: nel 1988 e nel 1989 trionfò Miki Biasion, su Lancia Delta Integrale. E nel 1977 vinse Sandro Munari, su Lancia Stratos.
Altri tempi...

Podio Montecarlo 1989

Publiée par Miki Biasion sur Mercredi 23 janvier 2019