Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

La prima volta del Maestro Thielemann

La prima volta del Maestro Thielemann
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il concerto di Capodanno a Vienna è l'evento classico di maggior successo al mondo. Una tradizione che si ripete ormai da ben 79 anni.

Per un Maestro è considerato un grandissimo onore e un pregio dirigere questo famosissimo al Musikverein. Un evento seguito da oltre 59 milioni di persone in 90 paesi di tutto il mondo. Quest’anno sul palco per la prima volta protagonista il Direttore d'orchestra tedesco Christian Thielemann. Un grande successo per il Maestro e per la Filarmonica di Vienna.

"È un'atmosfera meravigliosa. Devo ammettere che si impara molto perché è bello quando un direttore ascolta ciò che l'orchestra può offrire. In particolare, questa orchestra offre la propria musica innata in modo così geniale da suggerirmi delle idee e delle sfumature che poi io eseguo", ci ha raccontato il Direttore Thielemann. Per Daniel Forschauer, Presidente dell'Orchestra Filarmonica di Vienna, il Maestro vede e sente tutto. Si sente quando vuole rallentare il ritmo di un concerto. È così flessibile che può permettersi di creare così un ulteriore momento magico."

Quest’anno il programma è stato scelto accuratamente proprio da Thielemann: "Si inizia con una marcia austriaca molto elegante. In generale le marce sono abbastanza difficili perché degenerano facilmente. Ma non con questa orchestra. Poi spazio a valzer. Due stili diversi per sonorità e atmosfere diverse. Infine la musica diventa più forte. Quando si ascolta il "Nordseebilder" è come sentire una vera tempesta in arrivo. E’ come se dovesse accadere qualcosa, e tutto si trasforma in un piacevole valzer. Tutte queste diverse parti formano una sorta di paesaggio collinare."

Il repertorio di ogni concerto di Capodanno comprende principalmente pezzi di Strauss padre e figlio. Nonostante una lunga tradizione, accade ancora che la Filarmonica di Vienna possa eseguire un pezzo come se fosse la prima volta.. ad esempio come “Il Ballerino": “Sono stati in grado di esprimersi con il loro linguaggio musicale in un modo così sublime che il pubblico li ha amati. Non c'è da stupirsi che Johannes Brahms abbia scritto una dedica per Johann Strauss in cui ha detto "sfortunatamente non l’ho composto io”, con riferimento alle prime note del valzer del “Danubio Blu”, questo dice tutto ", conclude Daniel Forschauer.