EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Hankyeol Yoon ha vinto l'edizione 2023 del Premio Herbert von Karajan

In collaborazione con
Hankyeol Yoon ha vinto l'edizione 2023 del Premio Herbert von Karajan
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Katharina Rabillon
Pubblicato il
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nella finale a Salisburgo il direttore d'orchestra coreano ha battuto la concorrenza di Tobias Wögerer e Vitali Alekssenok

Tre giovani direttori d'orchestra si sfidano in un concorso unico nel suo genere. Tobias Wögerer, Hankyeol Yoon e Vitali Alekssenok sono arrivati alla finale del Premio Herbert von Karajan per giovani direttori d'orchestra che si tiene a Salisburgo: Musica ha seguito il loro percorso di avvicinamento alla finale. 

Wögerer è direttore d'orchestra in residenza della Volksoper di Vienna. Spende ogni minuto libero per prepararsi al momento alla finale. "Il 90% del lavoro e della preparazione come direttore d'orchestra consiste nello studiare i brani nell'intimità della propria stanza, pensare e provare - dice Wögerer -. Devi pensare attentamente a cosa vuoi ottenere, cercare di visualizzarlo".

Il direttore d'orchestra sudcoreano Hankyeol Yoon è un artista poliedrico, essendo anche compositore. "Ispirare i musicisti e comunicare con loro: credo sia tuttora il mio obiettivo principale - dice Yoon -. Credo che la flessibilità sia molto importante. Capire l'atmosfera e adattarsi, in modo che i musicisti possano rimanere motivati".

"La tecnica è molto importante ma anche la capacità di motivare e ispirare i cento musicisti che suonano per te - dice Manfred Honeck -. Non dobbiamo dimenticare che, dopo tutto, non si può parlare durante il concerto. Non possono comportarsi come un allenatore di calcio, non possono gridare come in un campo di calcio. Tutto avviene in silenzio e bisogna affidarsi alle mani, ai gesti e al linguaggio del corpo".

Prima della finale i tre direttori d'orchestra hanno fatto visita all'Istituto Karajan a Salisburgo
Prima della finale i tre direttori d'orchestra hanno fatto visita all'Istituto Karajan a SalisburgoEuronews

Una settimana impegnativa attende i finalisti. Ognuno di loro dovrà dirigere il proprio concerto. Il direttore d'orchestra bielorusso Vitali Alekseenok ha fatto una scelta audace: alterna la Seconda Sinfonia di Beethoven con un brano del compositore ucraino Valentin Silvestrov. "Tra i movimenti di Beethoven c'è la musica silenziosa di Silvestrov - dice Alekseenok -. Per me è come mettere in musica il silenzio. Silvestrov è un compositore molto famoso, soprattutto in Ucraina e nell'Europa orientale. L'ho conosciuto personalmente al confine tra Ucraina e Polonia, quando gli ho fatto da autista per la sua fuga all'inizio della guerra".

Per i tre direttori il focus è sulla musica, più che sulla competizione per aggiudicarsi il premio. "Personalmente non la vivo come una competizione - dice Wögerer -. Certo, c'è tensione e nervosismo, ma soprattutto c'è l'attesa del debutto al Festival di Salisburgo con un proprio concerto. È una cosa speciale".

"Si tratta di musica, non è una competizione - conferma Alekseenok -. Anch'io non vedo l'ora di assistere al concerto e sono grato che ci sia stato permesso di scegliere il nostro programma".  

Una porta sul mondo di Herbert von Karajan

Il concorso è dedicato a Herbert von Karajan, un'icona della musica classica. L'Istituto Karajan, a Salisburgo, preserva la sua eredità: qui i finalisti hanno avuto l'opportunità di approfondire il mondo del compositore.

"L'archivio Karajan custodisce molto materiale originale, corrispondenza, libri, le sue partiture - dice Matthias Röder, diretto dell'istituto -. C'è anche la partitura del Boris Godunov. Si tratta di un documento molto importante, perché documenta decenni di lavoro su questo capolavoro".

Il coreano Hankyeol Yoon si è aggiudicato l'edizione 2023 del Premio Herbert von Karajan
Il coreano Hankyeol Yoon si è aggiudicato l'edizione 2023 del Premio Herbert von KarajanEuronews

Il Premio Herbert von Karajan per giovani direttori d'orchestra apre è un trampolino di lancio per i vincitori. Tra questi c'è Maxime Pascal, direttore d'orchestra francese che si è aggiudicato il premio nel 2014. "È un un sogno che si realizza - dice Pascal -. Sono stato fortunato a vincere questo concorso, perché è stato un punto di partenza straordinario".

Pascal è il primo vincitore del premio a dirigere un'opera al Festival di Salisburgo, accompagnato dalla Filarmonica di Vienna. "Dopo il concorso, sono stato invitato a dirigere orchestre in tutto il mondo, a festival e teatri d'opera - dice il direttore d'orchestra francese -. È stato un incredibile trampolino di lancio".

Dopo avere diretto i loro concerti nel fine settimana dedicato alla finale, la giuria ha annunciato il vincitore dell'edizione 2003: il Premio Karajan per giovani direttori d'orchestra è andato Hankyeol Yoon: "È un onore avere avuto l'opportunità di condividere lo stesso palco con altri due giovani direttori come Tobias e Vitali", ha detto il coreano dopo avere ricevuto il riconoscimento.

Condividi questo articolo

Notizie correlate

Brit Awards: Raye fa incetta di statuette, ecco tutti i vincitori

Regno Unito, allo scrittore irlandese Paul Lynch il prestigioso Booker Prize 2023 per "Prophet Song"

Al Festival di Salisburgo un concorso unico per aspiranti direttori d'orchestra