EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Inter-Napoli: morto il tifoso investito da un suv prima della partita

Inter-Napoli: morto il tifoso investito da un suv prima della partita
Diritti d'autore REUTERS/Daniele Mascolo
Diritti d'autore REUTERS/Daniele Mascolo
Di Euronews Agenzie:  ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Si chiamava Daniele Belardinelli, 35 anni, originario di Varese. In passato aveva ricevuto un Daspo di cinque anni. Il questore di Milano ha annunciato che chiederà la chiusura della curva dell'Inter fino al marzo 2019 e il divieto di trasferta per gli ultras nerazzurri

PUBBLICITÀ

Si chiamava Daniele Belardinelli il tifoso dell'Inter morto dopo essere stato investito da un suv prima della partita Inter-Napoli di mercoledì sera al Meazza. 35 anni, originario di Varese, Belardinelli è stato investito durante gli scontri tra tifosi di opposte fazioni nella zona di via Novara circa un'ora prima del fischio d'inizio.

Belardinelli era una figura di spicco di Blood & Honour, gruppo ultras di estrema destra del Varese, e in passato aveva ricevuto due Daspo di cinque anni.

Cosa è successo prima della partita

Nella conferenza stampa che si è tenuta giovedì mattina il questore di Milano, Marcello Cardona, ha spiegato che più di un centinaio di ultras dell'Inter, alcuni dei quali armati di spranghe e catene, hanno preso d'assalto alcuni pulmini con a bordo i tifosi del Napoli. Assieme agli ultras nerazzurri c'erano anche diversi tifosi del Varese e del Nizza.

Negli scontri quattro sostenitori del Napoli hanno riportato ferite a taglio e contusioni. Il questore ha spiegato che l'investimento e il ferimento dei quattro napoletani sono trattati in modo distinto.

Le forze dell'ordine hanno arrestato tre tifosi dell'Inter con l'accusa di rissa aggravata e di lesioni. Gli agenti della Digos hanno eseguito numerose perquisizioni a carico di supporter interisti e del Varese.

Il questore ha annunciato che chiederà al comitato per l'ordine pubblico "il blocco delle trasferte dei tifosi dell'Inter per tutta la stagione, e la chiusura della curva dell'Inter a San Siro fino al 31 marzo 2019".

Due turni a porte chiuse per l'Inter

Poche ore dopo il giudice sportivo ha disposto che l'Inter giochi le prossime due gare interne a porte chiuse, più una terza gara con il secondo anello verde - il settore degli ultras nerazzurri - privo di spettatori. Una decisione che non è legata ai fatti avvenuti fuori dallo stadio, ma ai cori "insultanti di matrice territoriale" e "di matrice razziale" nei confronti del calciatore del Napoli Koulibaly, provenienti proprio dal settore occupato dalla tifoseria organizzata.

Il campionato non si ferma

"Sabato in Serie A si gioca", ha annunciato il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina dopo la morte di Belardinelli. "Ho parlato un po' con tutti per sentire il clima intorno a ciò che è successo ieri e all'unanimità, dai sottosegretari Giorgetti e Valente alla Lega di Serie A e al presidente del Coni, abbiamo deciso di andare avanti''.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Terremoto ai Campi Flegrei: scossa più forte degli ultimi quarant'anni, evacuato carcere Pozzuoli

Napoli: nave veloce da Capri urta contro la banchina, almeno 29 feriti

Moda, commissariata la Giorgio Armani Operations: accuse di caporalato a opifici in Lombardia