Mafia: confiscato patrimonio Alamia

Mafia: confiscato patrimonio Alamia
Procura, 'agiva per conto boss ed era vicino a Vito Ciancimino'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PALERMO, 20 DIC - La guardia di Finanza, col coordinamento della Procura di Palermo, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale ha notificato la confisca dei beni al costruttore e immobiliarista Francesco Paolo Alamia, 84 anni, originario di Villabate (Pa). Passano allo Stato numerosi immobili e terreni, imprese, rapporti finanziari (con disponibilità di circa 900 mila euro) e autovetture, ''per un valore di oltre 15 milioni di euro''. L'indagine è stata condotta di finanzieri del Gico che nell'arco di tre anni hanno sottoposto al setaccio atti giudiziari e informazioni patrimoniali che riguardano Alamia per un arco temporale di oltre 50 anni. Secondo gli inquirenti il costruttore agiva per conto della mafia ed era vicino all'ex sindaco mafioso di Palermo Vito Ciancimino. I beni di Alamia e dei suoi familiari erano stati sequestrati nel 2016.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Roma, allerta per la sicurezza. L'ambasciatore israeliano: "Minacce anche in Italia"

Zaporizhzhia probabilmente non salterà in aria, ma l’Europa è comunque pronta al peggio

Le notizie del giorno | 15 aprile - Pomeridiane