EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Le mani dell'Africa sulla Maratona di New York

Le mani dell'Africa sulla Maratona di New York
Diritti d'autore 
Di Alberto De Filippis
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Doppietta etiope fra gli uomini

PUBBLICITÀ

Mary Keitany, e fanno cinque. Tante sono le vittorie della keniana volante che s'impone stavolta alla 48esima edizione dell'evento sportivo tra i più seguiti dell'anno. La 36enne è arrivata prima tra le donne, un anno dopo l'amara medaglia d'argento. Quella d'oro andò all'americana Shalane Flanagan, anche se sembra che le primavere siano un dettaglio per la Keytany. E all'atleta la sconfitta dell'anno scorso dev'essere bruciata parecchio se si pensa che la corsa è durata due ore, 22 minuti e 48 secondi, una bazzecola, solo la seconda performance più veloce della storia e le parti si sono invvertitie perché la Flanagan stavolta è arrivata seconda.

Fra gli uomini s'impone Lelisa Desisa , 28enne etiope che precede il connazionale Shura Kitata al termine di una testa a testa da mozzare il fiato e con un finale in cui i due atleti si sono avvolti nella bandiera del proprio Paese al termine della corsa. Per Desisa, è la seconda vittoria nella grande mela dopo quella del 2015.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Maratona di Chicago: record del mondo per Kelvin Kiptum

Perché la capitana giapponese di della squadra di ginnastica femminile è stata esclusa dalle Olimpiadi di Parigi?

Tennis: Zverev conquista gli Internazionali di Roma, Errani e Paolini vincono il doppio femminile