ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Funerale buddista per il "salvatore" del Leicester

Lettura in corso:

Funerale buddista per il "salvatore" del Leicester

Funerale buddista per il "salvatore" del Leicester
Dimensioni di testo Aa Aa

Funerali in Thailandia, commozione in Inghilterra

BANGKOK (THAILANDIA)

Prima cerimonia d'addio, questo sabato al Tempio Buddista Thepsirin a Bangkok, in Thailandia, a Vichai Srivaddhanaprabha, 60 anni, miliardario thailandese e proprietario della club inglese di calcio del Leicester City,morto una settimana fa in un incidente in elicottero poco dopo la partita della sua squadra contro il West Ham.

Il ricordo dei tifosi del Leicester all'esterno dello stadio.

Altre cerimonie funebri buddiste si svolgeranno fino al 9 novembre.
Secondo la tradizione, il corpo dell'imprenditore thailandese verrà conservato per 100 giorni prima della cremazione.

Oltre a personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport e degli affari, presente al funerale anche il vice Primo Ministro della Thailandia, Prawit Wongsuwan, che ha versato dell'acqua su un mazzo di fiori per simboleggiare un rituale di purificazione come parte dei tradizionali riti funebri.

Quando Claudio Ranieri alzava il pollice per dire "tutto ok"...

Che grande epopea!

Il mister Claudio Ranieri e il patron Vichai Srivaddhanaprabha sono stati i protagonisti della grande epopea del Leicester, vincitore di un sorprendente titolo inglese nel 2017, una delle più grandi "favole sportive" degli ultimi decenni.

Srivaddhanaprabha con Ranieri durante un viaggio in Thailandia.

Lo stesso Vichai Srivaddhanaprabha aveva salvato il Leicester dal fallimento, acquistandolo nel 2010 quando era in Championship (la serie B inglese) e sull'orlo del tracollo economico.
E il pubblico non dimentica.

Prima della partita con il Cardiff City, molti calciatori del Leicester sono scesi sul campo per il riscaldamento indossando t-shirt che ricordano il leggendario patron del club.

Al termine della partita di Cardiff, diversi giocatori del Leicester sono partiti alla volta di Bangkok per partecipare, di persona, alle esequie di Srivaddhanaprabha.

Uno dei più provati da questa tragedia è il portiere Kasper Schmeichel. Secondo quanto raccontato dallo stesso allenatore del Leicester, Claude Puel, il portiere danese sarebbe stato il primo giocatore ad uscire dallo spogliatoio per dirigersi verso la sua auto, pochi attimi dopo l'impatto dell'elicottero sul terreno.
Schmeichel è corso immediatamente verso il luogo dell'incidente, per salvare Srivaddhanaprabha, la figlia e le altre tre persone a bordo, compresi i tre piloti. Ma è stato bloccato dagli agenti di polizia che erano già presenti sul luogo.
Sempre secondo Puel, Schmeichel è letteralmente devastato da quanto è accaduto.

Kasper Schmeichel (in mezzo), uno dei giocatori più toccati dalla tragedia.

I giorni felici del titolo inglese.

Un omaggio senza fine

All'esterno del King Power Stadium di Leicester da giorni continua incessante la processione dei tifosi delle Foxies, anche dei più giovani.

"Questo rappresenta molto di piu di una partita", dice questa mamma, riferendosi ai figli. "Tutti i ragazzi volevano stare a casa da scuola per poter essere qui".

La mamma con i due figli tifosi del Leicester.

"Per sempre nei nostri cuori", scrive il profilo Twitter del Leicester.