ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si schianta l'elicottero del proprietario del Leicester City

Si schianta l'elicottero del proprietario del Leicester City
Dimensioni di testo Aa Aa

Sabato sera l'elicottero del presidente del Leicester City è precipitato fuori dal King Power Stadium, un'ora dopo il fischio finale della partita di Premier League, giocata dalle Foxes contro il West Ham. Secondo le prime indiscrezioni, a bordo del mezzo ci sarebbe stato anche il presidente del club, l'imprenditore thailandese Vichai Srivaddhanaprabha e la figlia. Al momento la polizia non ha ancora ufficializzato chi c'era a bordo, ma ha confermato che non ci sono sopravvissuti. L'elicottero sarebbe stato travolto dalle fiamme dopo essere caduto, immediatamente dopo il decollo nel parcheggio dello stadio, che è stato evacuato.

Srivaddhanaprabha era solito prendere l'elicottero personale per tornare a Londra, dopo le partite casalinghe del Leicester. Il 61enne proprietario del club inglese - il cui patrimonio nel 2016 è stato stimato in 2,9 miliardi di dollari - è anche amministratore delegato di King Power, la catena di negozi duty-free aeroportuali, ed è consideratouno dei thailandesi più ricchi al mondo.

"Quello che ho visto è l'elicottero girare su sé stesso sopra lo stadio, come fosse fuori controllo", racconta un testimone oculare. "Poi si è schiantato al suolo e si è vista un'enorme palla di fuoco. E' stato terribile".

Immediate le reazioni sui social dei giocatori del Leicester, ma anche di altri club e della stessa Premier League.

Srivaddhanaprabha comprò il Leicester per 40 milioni di euro nel 2010, quando militava in seconda divisione. Il club arrivò incredibilmente, sotto la guida di Claudio Ranieri, a vincere il campionato inglese nel 2016, il primo nella storia delle Foxes.