ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ragazza uccisa, Comune parte civile

Lettura in corso:

Ragazza uccisa, Comune parte civile

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - MILANO, 24 OTT - Il Comune di Milano, come ente impegnato nella lotta contro le violenze sulle donne e per via dei tentativi fatti per inserire Jessica Faoro in una famiglia, chiederà di essere parte civile contro Alessandro Garlaschi, il tranviere di 39 anni accusato di avere brutalmente ucciso la ragazza, 20 anni in meno di lui, nel suo appartamento di via Brioschi, a Milano, lo scorso febbraio. La richiesta di costituzione come parte civile di Palazzo Marino è stata deliberata nei giorni scorsi e verrà formalizzata nell'udienza preliminare che si aprirà il prossimo 7 novembre davanti al gup. Stessa istanza dovrebbe essere depositata dalla madre e forse anche dal fratello e dal padre di Jessica. La coppia, da anni separata, si era vista togliere dai Servizi sociali la figlia, la quale ha poi vissuto dentro e fuori da varie comunità e, ancora adolescente, ha dato alla luce una bimba poi affidata a un'altra famiglia.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.