EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Manchester, nuovi arresti. L'intelligence indaga suklla sottovalutazione della pericolosità dell'attentatore

Manchester, nuovi arresti. L'intelligence indaga suklla sottovalutazione della pericolosità dell'attentatore
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

E’ salito a 16 il numero delle persone fermate in Gran Bretagna per la strage al concerto di Manchester, dopo che la polizia ha arrestato cinque uomini nel fine settimana.

Intanto, l’intelligence britannica ha aperto due diverse indagini interne per chiarire i motivi per cui è stata sottovalutata la pericolosità dell’attentatore suicida, Salman Abedi, nonostante il giovane fosse noto agli apparati di sicurezza per la sua intenzione di passare all’azione.

Continua l’omaggio alle 22 vittime della strage al concerto.
Un minuto di silenzio in loro memoria è stato osservato alla partenza della Manchester Run, una popolare gara podistica che quest’anno si è svolta tra altissime misure di sicurezza.

Anche la chiesa anglicana ha voluto pregare per coloro che hanno perso la vita nell’attentato, con una cerimonia nella cattedrale di Manchester, nella quale il vescovo David Walker ha letto uno a uno i nomi dei morti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La "Great Manchester Run" dice no a paura e terrorismo

Manchester, le foto del kamikaze prima della strage

Regno Unito, inchiesta Covid: l'ex premier Boris Johnson chiede scusa ai familiari delle vittime