Venezuela nel baratro della violenza: Maduro invia 2.600 soldati a Tachira

Venezuela nel baratro della violenza: Maduro invia 2.600 soldati a Tachira
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In Venezuela Nicolas Maduro militarizza Tachira, al confine con la Colombia, dove ha inviato 2.

PUBBLICITÀ

In Venezuela Nicolas Maduro militarizza Tachira, al confine con la Colombia, dove ha inviato 2.600 soldati. In questo Stato ci sono stati nuovi assalti e saccheggi ai supermercati a causa della mancanza di alimenti. In Venezuela l’82% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà. Le proteste antigovernative si susseguono da più di un mese nel paese, i dimostranti chiedono le dimissioni di Maduro e nuove elezioni.

Per preservare l’ordine, il presidente venezuelano ha deciso inoltre per altri due mesi di estendere, senza l’autorizzazione del Parlamento che è in mano all’opposizione, il decreto di “stato di eccezione ed emergenza economica” che permette all’esecutivo di adottare misure urgenti. Secondo aluni analisti il nuovo decreto serve solo per sospendere le garanzie costituzionali e reprimere la protesta.

Il Venezuela in sempre più grave recessione economica sprofonda nel baratro della violenza. Sono 50 le vittime dall’inizio delle manifestazioni contro il governo di Nicolas Maduro. Per ricordare chi ha perso la vita una pacifica veglia notturna è stata organizzata dall’opposizione a Caracas, illuminata dalla sola luce delle candele.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Venezuela, mandato d'arresto per il leader dell'opposizione Juan Guaidó

Ballano i diavoli in Venezuela

Inondazioni in Russia, proteste dei cittadini a Orsk: chiesto un risarcimento per i danni