EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Scontri al parlamento macedone, deputati feriti

Scontri al parlamento macedone, deputati feriti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

200 nazionalisti irrompono in aula contro l'elezione di un deputato albanese a presidente dell'assemblea legislativa

PUBBLICITÀ

Scontri e feriti questo giovedì sera dentro il parlamento macedone. Circa 200 manifestanti del fronte conservatore e nazionalista, hanno fatto irruzione nell’aula per protestare contro l’elezione di un parlamentare di origine albanese, Talat Dzjaferi, a presidente dell’assemblea legislativa macedone. I manifestanti sono vicini al partito nazionalista dell’ex premier, il Vmro-Dpmne, e da settimane protestavano a Skopje contro un’alleanza tra socialisti e rappresentanti dell’etnia albanese che rappresenta circa un terzo della popolazione macedone.
L’irruzione nell’aula è stata violenta, la situazione è parsa subito fuori controllo e diversi deputati sono rimasti feriti, compreso il leader del partito socialista Zoran Zaev. Alcuni dei facinorosi avevano il volto coperto e a poco è valso l’ingresso della polizia in aula al seguito dei manifestanti per cercare di sedare la protesta.
In Macedonia si sono tenute le elezioni politiche a dicembre ; ad ottenere più consensi è stato proprio il partito conservatore Vmro che però con 51 seggi su 120, a fronte dei 49 del principale competitor, il partito socialista, non ha i numeri per ottenere la maggioranza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Proteste in Nuova Caledonia, arrivato Macron: la visita del presidente "senza limiti di tempo"

Georgia: la Commissione di Venezia boccia la legge russa, minaccia la libertà di espressione

Calamità e cospirazione: tutti i leader europei morti in incidenti aerei