EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Nuova Zelanda, le balene spiaggiate lottano per tornare in acqua

Nuova Zelanda, le balene spiaggiate lottano per tornare in acqua
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I volontari: l'alta marea ci aiuta

PUBBLICITÀ

In Nuova Zelanda si spera che l’alta marea possa contribuire a salvare le balene globicefale ancora spiaggiate a Farwell Spit.

I soccorritori ne hanno cxontate oltre quattrocento e almeno trecento sono già morte, malgrado gli sforzi dei volontari, che hanno tentato di guidarle di nuovo verso l’acqua e hanno tenuto la loro pelle umida durante il giorno.

Amanda Harvey , Department of Conservation, Golden Bay:

Velocemente la marea è salita e ci è arrivata fino alle ginocchia e poi fino al petto. Stiamo cercondo di farle stare a galla e di assisterle nella respirazione finché l’acqua non diventerà profonda abbastanza da permettere loro di nuotare.

Perché i cetacei abbiano perso l’orientamento è ancora un mistero, ma non è la prima volta che accade in questa zona del mondo. Nel 1918 gli annali ricordano almeno mille balene spiaggiate sulle isole Chatham.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Capodanno: la Nuova Zelanda celebra l'arrivo del 2024, fuochi d'artificio a Auckland

Nuova Zelanda: il governo di Luxon lancia un assist all'industria del tabacco

Mondiali di calcio femminile, la Spagna batte la Svezia (2-1) e vola in finale