EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Ungheria: pronte pene più severe e una rete anti-migranti lunga 175 chilometri

Ungheria: pronte pene più severe e una rete anti-migranti lunga 175 chilometri
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

È stato chiuso il principale passaggio per i migranti nelle vicinanze della città ungherese di Röszke, al confine con la Serbia. Una rete lunga 175

PUBBLICITÀ

È stato chiuso il principale passaggio per i migranti nelle vicinanze della città ungherese di Röszke, al confine con la Serbia. Una rete lunga 175 chilometri e condanne più severe attendono tra poco chi vuole entrare illegalmente in Ungheria.

Con queste nuove regole il governo ultra-conservatore cerca di ridurre gli arrivi: “Le nuove nomre saranno in vigore dal 15 settembre e rafforzeranno la protezione dei confini dell’Ungheria. L’attraversamento illegale delle frontiere non sarà una semplice violazione del diritto, ma un delitto punito con il carcere o l’espulsione”, spiega il premier Viktor Orban.

Oltre 5mila e 300 profughi sono entrati dal confine serbo in metà giornata. L’Ungheria è uno dei Paesi di transito verso il nord dell’Europa dove i migranti vogliono arrivare per fare domanda di asilo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ungheria, al via le nuove norme per la messa in sicurezza delle frontiere

La Germania chiede un calendario preciso per il ricollocamento dei rifugiati

Stretta dell'Unione europea contro gli scafisti: "Sì" ad azioni militari