This content is not available in your region

Caldo record, 850 morti in Pakistan. Colpa del cambio climatico per Islamabad

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Caldo record, 850 morti in Pakistan. Colpa del cambio climatico per Islamabad

Ha superato quota 850 il bilancio delle vittime dell’ondata di calore da record che sta colpendo il Pakistan. Le temperature che nei giorni scorsi hanno raggiunto i 45° centigradi, sono leggermente scese ieri, ma la colonnina di mercurio si è fermata a 37°, con un elevato tasso di umidità.

“Al momento il Pakistan è davvero un Paese ad alto rischio in materia di cambiamento climatico” afferma il Generale Asghar Nawaz, Direttore dell’Autorità Nazionale di Gestione dei Disastri, la protezione civile pakistana. “Ciò a cui stiamo assistendo oggi andrà molto probabilmente peggiorando in futuro. E dobbiamo prepararci, dobbiamo essere pronti”.

Una delle aree più colpite dal calore eccezionale è la regione meridionale del Sindh, dove le autorità religiose hanno autorizzato la sospensione del digiuno del ramadan. Il mese scorso in India circa 1.700 persone sono decedute a causa delle temperature che hanno raggiunto i 50°.