EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Tikrit: rallenta l'offensiva militare irachena

Tikrit: rallenta l'offensiva militare irachena
Diritti d'autore 
Di Sabrina Pisu
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Rallenta l’offensiva militare irachena e delle milizie sciite a Tikrit, 150 chilometri a nord di Baghdad, sottratta per buona parte all’Isil che la

PUBBLICITÀ

Rallenta l’offensiva militare irachena e delle milizie sciite a Tikrit, 150 chilometri a nord di Baghdad, sottratta per buona parte all’Isil che la controlla dal giugno del 2014. Per fermare l’avanzata dei soldati, i jihadisti hanno disseminato esplosivo.

“Le forze irachene non sono riuscite a raggiungere la periferia del quartiere industriale a causa delle autobombe e di molti ordigni seminati lungo le strade oltre ai colpi dei cecchini. Le nostre truppe stanno completamente assediando Tikrit”, ha spiegato il ministro della Difesa iracheno, Khaled al Obeidi.

La ripresa di Tikrit, città d’origine di Saddam Hussein, rappresenta una tappa fondamentale per espugnare Mosul, roccaforte jihadista. La città, che si trova 200 chilometri più a nord, è considerata la “capitale” dello Stato islamico in Iraq.

Circa 30mila i militari impegnati nell’offensiva, 20 mila dei quali sono volontari delle milizie sciite.

A Tikrit si gioca la partita più importante, quella che dirà se è possibile battere il ‘‘Califfato’‘ e indebolire la credibilità dell’Isil nel mondo musulmano.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Iraq, parlamento approva la legge per criminalizzare l'omosessualità: fino a 15 anni di reclusione

Iraq, attacco contro una base militare: un morto e otto feriti

Medio Oriente: gli Stati Uniti attaccano milizie filo-iraniane in Iraq e Siria