Wurstel a 21 euro e vin brulé a 10 euro: prezzi folli ai mercatini di Natale

Quest'anno i prezzi del mercatino di Natale di Budapest sono saliti alle stelle.
Quest'anno i prezzi del mercatino di Natale di Budapest sono saliti alle stelle. Diritti d'autore Canva
Di Angela Symons
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Da Budapest a Edimburgo, i mercatini di Natale europei stanno diventando "scandalosamente" costosi.

PUBBLICITÀ

In alcune parti d'Europa, prezzi elevati e mercatini di Natale vanno di pari passo. Ma in altre, l'impennata dei costi di quest'anno è stata uno shock.

Secondo un sondaggio, il mercatino di Natale di Budapest sarebbe il migliore d'Europa, ma i prezzi alle stelle hanno scoraggiato molti ungheresi, che si sono sentiti esclusi dai festeggiamenti.  In un Paese in cui il salario medi è inferiore a 830 euro al mese, i mercatini di Natale sono troppo cari: un piatto di gulasch costa 12 euro, un cavolo ripieno 17 euro.

Come sottolinea Margit Varga, una visitatrice della città meridionale di Pecs, "Questo mercatino non è adatto ai portafogli ungheresi".

Ma l'Ungheria non è l'unico Paese ad affrontare prezzi shock. 

I mercatini di Natale del Regno Unito sono "un vero inferno"

Solitamente, la capitale della Scozia è la destinazione perfetta per una magica fuga natalizia.

Quest'anno, però, il mercatino di Natale di Edimburgo è stato definito "un vero inferno", con "prezzi scandalosi", come scrive un utente di X. Gli hamburger costano 12 sterline (14 euro), i biglietti per la grande ruota panoramica costano 10 sterline (11,60 euro) e il vin brulé arriva a 7 sterline (8 euro).

In Inghilterra le cose non vanno molto meglio. La città nordorientale di York di solito offre prezzi inferiori rispetto a quelli di Londra. Quest'anno, però, un hamburger e patatine fritte costa 12 sterline (14 euro), mentre il vin brulé ha un prezzo leggermente più ragionevole di 5 sterline (5,80 euro).

È quasi la stessa cifra del famoso Winter Wonderland di Londra, dove il vin brulé costa 5,70 sterline (6,60 euro), gli hamburger fino a 14 sterline (16,20 euro) e gli hot dog 8,50 sterline (9,90 euro). All'ora di punta, un giro sulla ruota gigante costa 11 sterline (12,80 euro).

Nel nord-ovest, anche i prezzi del mercatino di Natale di Liverpool sono stati considerati eccessivi dagli abitanti. Il quotidiano locale Liverpool Echo ha pubblicato i prezzi su Facebook, tra cui il vin brulé a 6,50 sterline (7,50 euro) e il bratwurst a 8 sterline (9,30 euro). I commenti dicevano: "Bisogna accendere un mutuo per acquistare uno di questi articoli" e "Andrò al Greggs più vicino", una catena di panetterie britanniche a basso costo.

Alcuni hanno aggiunto che la colpa è degli organizzatori, non degli standisti, sostenendo che una cabina di medie dimensioni al mercato costa ben 10.000 sterline (11.600 euro).

Prezzi alle stelle anche per i famosi mercatini di Natale tedeschi

In Germania, la culla dei mercatini di Natale, la tradizione è quasi sacra. Ma questo non ha protetto i visitatori dall'inflazione. Una persona ha postato sui social media una foto con un bratwurst, il tipico wurstel tedesco, costato ben 6 euro al mercatino di Natale di Francoforte. "I prezzi sono aumentati quest'anno", ha commentato la ragazza su X.

A Berlino, alcuni venditori ambulanti hanno addirittura scelto di saltare i mercatini quest'anno perché i loro margini di profitto sono ridotti. L'emittente locale RBB riferisce che il prezzo all'ingrosso di un bratwurst si aggira attualmente intorno ai 2,70 euro, rendendo impossibile venderlo ai clienti a 3,50 euro, come dieci anni fa.

Un bicchiere di vin brulé può costare fino a 10 euro, un prezzo di gran lunga superiore a quello che molti visitatori sono disposti a pagare: un sondaggio condotto dall'istituto di sondaggi tedesco Civey ha rilevato che un terzo delle persone spenderebbe 3-3,99 euro, mentre un quarto considererebbe accettabile un prezzo inferiore a 3 euro.

Ma almeno i mercatini di Natale europei sono a ingresso libero. Il mercatino di Natale di Seattle, negli Stati Uniti, invita i visitatori a "entrare in un magico villaggio natalizio europeo" per una cifra superiore ai 20 dollari (18 euro), che si aggiungono al prezzo da pagare per le bancarelle di regali e cibo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il 2024 sarà un anno eccezionale per l’aurora boreale: ecco dove vederla

Ricordi per tutta la vita: come il Red Sea Resort sta abbracciando il turismo rigenerativo

Il viaggio verde dell'industria crocieristica: un futuro sostenibile in alto mare