This content is not available in your region

"L'umanità deve prepararsi a nuove pandemie"

Di Julian GOMEZ
euronews_icons_loading
"L'umanità deve prepararsi a nuove pandemie"
Diritti d'autore  euronews

Quanto tempo ci vorrà prima che siano disponibili nuovi farmaci efficaci contro il Covid-19? Realisticamente non a breve termine, afferma uno dei virologi più prestigiosi d'Europa, il professore Johan Neyts della Ku Leuven, in Belgio.

"Dobbiamo essere umili. Il virus è stato identificato solo da un paio di mesi. Naturalmente non riusciremo a identificare presto farmaci molto potenti contro il coronavirus. Per i virus dell'Aids e dell'epatite ci sono voluti molti anni prima che fossero disponibili farmaci molto potenti. È fattibile, ma ci vuole tempo. Quindi i migliori risultati che otterremo, e che stiamo ottenendo, sono molecole in grado di inibire il virus con una potenza forse sufficiente per fare la differenza in pazienti molto malati o forse anche in pazienti che si trovano nelle prime fasi della malattia. Potremmo trovare una molecola in grado di bloccare la replicazione del virus nei polmoni, aiutando il paziente a guarire rapidamente. Ma forse dovremo combinare un paio di composti per ottenere una potenza sufficiente. E allora forse saremo in grado di aiutare i pazienti... Ma dobbiamo essere realistici. Il mondo non era pronto per una pandemia, quindi non possiamo aspettarci di produrre i migliori medicinali e i composti più potenti nel giro di un paio di mesi. La lezione per il futuro è che l'umanità deve prepararsi a nuove pandemie, perché ce ne saranno".

Lo diceva anche Bill Gates

Journalist • Selene Verri