EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Grecia: Volos flagellata ancora una volta, la tempesta "Elias" fa danni dopo "Daniel"

Volos, 28 settembre 2023.
Volos, 28 settembre 2023. Diritti d'autore ΧΑΤΖΗΠΟΛΙΤΗΣ ΝΙΚΟΛΑΟΣ/ 2023 ΑΘΗΝΑΙΚΟ ΠΡΑΚΤΟΡΕΙΟ ΕΙΔΗΣΕΩΝ - ΜΑΚΕΔΟΝΙΚΟ ΠΡΑΚΤΟΡΕΙΟ ΕΙΔΗΣΕΩΝ
Diritti d'autore ΧΑΤΖΗΠΟΛΙΤΗΣ ΝΙΚΟΛΑΟΣ/ 2023 ΑΘΗΝΑΙΚΟ ΠΡΑΚΤΟΡΕΙΟ ΕΙΔΗΣΕΩΝ - ΜΑΚΕΔΟΝΙΚΟ ΠΡΑΚΤΟΡΕΙΟ ΕΙΔΗΣΕΩΝ
Di Euronews Greece - Associated Press
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un anno terribile per la Grecia centrale e, in particolare, per la città di Volos

PUBBLICITÀ

Grecia ancora una volta sott'acqua, a causa delle inondazioni causate da piogge torrenziali

Particolarmente colpita la Grecia centrale, un’area già funestata dalla tempesta "Daniel" di una ventina giorni fa.

Le strade e le case sono allagate: segnalate anche interruzioni di corrente nella città di Volos, 140.000 abitanti, e nell'isola di Evia, già colpita dagli incendi di luglio.

Ad almeno otto villaggi è stata ordinata l'evacuazione, a causa dell'innalzamento delle acque. 
Il traffico stradale è stato vietato a Volos, con i residenti invitati a rimanere in casa per motivi di sicurezza. 

"Sono qui da 28 anni e non ce la faccio più - dice Ivan Ivanov, bulgaro residente a Volos - non posso fare niente, è già successo due volte, ne abbiamo abbastanza.

Stiamo buttando via i mobili, non resta più nulla".

"È accaduto di nuovo, ma peggio - dice invece Vassilis Batoumis, pensionato residente a Volos - hanno costruito rampe per l'arrivo delle attrezzature per rimuovere i detriti dalla tempesta Daniel e costruire nuovi argini su un fiume che non è stato ripulito per quattro anni.

Di conseguenza, gli argini si sono rotti ed il fiume è straripato".

Petros Giannakouris/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Volos, 28 settembre 2023.Petros Giannakouris/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.

In pochi giorni sono giunte migliaia di richieste di soccorso ai Vigili del Fuoco, soprattutto da Volos, ma non ci segnalaazioni di vittime o dispersi.

La televisione statale Ert ha dato la notizia che il seminterrato dell'ospedale di Volos è stato inondato, anche se i servizi ospedalieri e di soccorso non hanno subito nè danni nè interruzioni. 

Volos non si era ancora ripresa

Volos, la vicina area del Monte Pilion e altre parti della Grecia centrale si stanno ancora riprendendo dalle alluvioni che a inizio settembre che hanno causato 16 morti, case e infrastrutture distrutte, raccolti distrutti e decine di migliaia di capi di bestiame annegate nell'area agricola della Tessaglia.

In alcune di queste zone manca ancora l'acqua potabile a causa delle precedenti tempeste.

L’adattamento alla crisi climatica sarà una priorità fondamentale in tutte le nostre politiche".
Kyriakos Mitsotakis
Primo ministro della Grecia

Nella parte settentrionale dell'isola di Evia, l'esercito e gli equipaggi municipali hanno rimosso i detriti dalle strade vicino alle città di Limni e Mantoudi, travolte dall'alliuvione, dove da mercoledì i pompieri hanno ricevuto decine di chiamate di aiuto da famiglie "allagate".

Petros Giannakouris/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Volos, 28 settembre 2023.Petros Giannakouris/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.

Stima dei danni e aiuti europei

Il governo di Atene ha affermato che la stima iniziale dei danni causati dalla tempesta "Daniel" all’inizio di inizio settembre ha superato i 2 miliardi di euro, con la sola riparazione delle infrastrutture che dovrebbe costare quasi 700 milioni di euro.

Alla Grecia sono stati promessi finanziamenti di emergenza dall’Unione europea e sta rinegoziando i dettagli dei pacchetti di aiuti esistenti per destinare più fondi a far fronte ai danni causati da incendi e inondazioni.

“Ribadirò l’ovvio: la frequenza degli eventi meteorologici estremi dovuti alla crisi climatica è qualcosa che ci impone una riflessioe inevitabile", ha dichiarato il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis, nella riunione del gabinetto di mercoledì: "L’adattamento alla crisi climatica sarà una priorità fondamentale in tutte le nostre politiche".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La tempesta Babet si abbatte sul nord Europa: danni ed evacuazioni in Irlanda e Scozia, una vittima

Elezioni amministrative in Grecia: astensionismo alle stelle, "Nuova Democrazia" domina la scena

Le elezioni locali in Grecia sono un test per il governo. Inflazione e ambiente i temi centrali