EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Francia: il Louvre restituirà all'Italia reperti trafugati

Le Guardie Repubblicane si fermano accanto alla piramide del museo del Louvre a Parigi prima di una cena in onore del primo ministro indiano Narendra Modi il 14 luglio.
Le Guardie Repubblicane si fermano accanto alla piramide del museo del Louvre a Parigi prima di una cena in onore del primo ministro indiano Narendra Modi il 14 luglio. Diritti d'autore Aurelien Morissard/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Aurelien Morissard/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Savin Mattozzi
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Sette pezzi acquisiti dal museo più di 30 anni fa, tra cui un vaso etrusco del V secolo, potrebbero tornare a casa già nel prossimo autunno

PUBBLICITÀ

Sette manufatti rubati esposti nella galleria Campana del Louvre torneranno in Italia, loro paese d'origine, entro la fine dell'anno.

Il direttore del Museo del Louvre di Parigi e le autorità italiane hanno raggiunto un accordo per la restituzione dei pezzi rubati, dopo che un'indagine ha accertato che non erano stati acquistati legalmente.

Tra il 1982 e il 1998 il museo ha acquisito gli oggetti da collezionisti privati che, secondo gli investigatori, li avrebbero ottenuti con mezzi illegali.

Dei sette pezzi, il più importante è un vaso etrusco risalente al V secolo a.C. L'artista è stato soprannominato il "pittore di Berlino", ma la sua esatta identità è ancora sconosciuta.

In una dichiarazione rilasciata al quotidiano francese Le Monde, il direttore del Louvre Laurence des Cars ha affermato: "Considero le opere di dubbia provenienza una macchia sulle collezioni. Dobbiamo esaminare tutto con rigore e chiarezza".

Richieste di rimpatrio di manufatti

Negli ultimi anni si sono moltiplicati gli appelli ai musei europei e nordamericani affinché restituissero manufatti e resti umani che spesso sono stati ottenuti illegalmente. 

L'anno scorso l'ex ministro di Stato egiziano per le antichità, Zahi Hawass, ha chiesto al Louvre e al British Museum di restituire i reperti sottratti all'Egitto.

Tra i pezzi richiesti dall'Egitto c'è la Stele di Rosetta, conservata al British Museum, e lo Zodiaco di Dendera del Louvre.

Un lento processo di restituzione

Il mese scorso l'Italia ha restituito all'Iraq un'antica tavoletta di pietra confiscata dalle autorità italiane negli anni Ottanta. La tavoletta risale al VII secolo a.C. ed è stata attribuita al sovrano assiro Shalmaneser III.

Due musei olandesi hanno intenzione di restituire all'Indonesia e allo Sri Lanka più di 400 manufatti saccheggiati.

I manufatti sono stati trafugati durante il dominio coloniale olandese nel Sud-Est asiatico tra il XVII e il XX secolo. I manufatti includono metalli preziosi, gioielli e un cannone ornato originario dello Sri Lanka.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La cucina multiculturale del Qatar: a Doha c'è qualcosa per tutti i gusti

Budapest, un museo sul fotoreporter Robert Capa

Francia: muore a 92 anni la stella del cinema Anouk Aimée, protagonista de La dolce vita