Farina sulla Bmw di Andy Warhol. Arrestati cinque attivisti

Gli attivisti di Ultima generazione imbrattano la BMW di Andy Warhol
Gli attivisti di Ultima generazione imbrattano la BMW di Andy Warhol   -   Diritti d'autore  HANDOUT/AFP or licensors   -  
Di Gianluca Martucci

Un gruppo di attiviste appartenenti all'organizzazione ambientalista "Ultima generazione" ha gettato otto chili di farina sulla Bmw di Andy Warhol esposta alla Fabbrica del Vapore a Milano all'interno di una mostra dedicata all'artista statunitense. 

Nel loro blitz gli ambientalisti hanno chiesto "lo stop alla riapertura delle centrali a carbone dismesse, e alle nuove trivellazioni per l'estrazione di gas naturale". Fermate dalla Digos, i contestatori sono stati portati in questura.

"Le opere d'arte sono state prese di mira per evidenziare l'ipocrisia valoriale della nostra società" hanno spiegato durante la protesta invitando i presenti a indignarsi per "la distruzione delle opere della natura, degli ecosistemi e della stessa vita umana" piuttosto che per gli episodi di danneggiamento delle opere d'arte che da settimane viene utilizzata da alcuni attivisti per il clima come atto di contestazione. 

"Io sono profondamente grata ad Andy Warhol per questa opera di arte pop così simbolica per il consumo insostenibile delle risorse del pianeta", ha affermato l'attivista che ha preso la parola, mentre le altre tre donne cospargevano farina sulla vettura e incollavano le loro mani al pavimento. La polizia ha fermato e portato in questura le quattro attiviste e l'uomo che riprendeva la scena con un telefonino.

Il producer della mostra Salvatore Lacagnina ha escluso qualsiasi intervento sulla macchina, saranno i tecnici della Bmw in arrivo dalla Germania a occuparsi del suo ripristino. Per la prima volta in mostra, l'opera d'arte che ha un valore di 10 milioni di dollari fu dipinta dall'inizio alla fine dal padre della Pop Art e corse la 24 ore di Le Mans nel 1979.

A inizio mese gli attivisti di Ultima generazione hanno preso di mira "Il Seminatore al tramonto" di Van Gogh, in mostra a Roma, gettandovi una minestra di piselli. Qualche giorno fa era stata la volta del quadro di Gustav Klimt “Morte e Vita”, esposto al Leopold Museum di Vienna.