La solita zuppa: gli attivisti del clima se la prendono adesso con Il Seminatore di Van Gogh

Non c'è più tempo per il pianeta
Non c'è più tempo per il pianeta Diritti d'autore AP Illustration/Peter Hamlin/AP
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La solita zuppa: gli attivisti del clima se la prendono adesso con Il Seminatore di Van Gogh

PUBBLICITÀ

Questa volta gli attivisti del clima di Last generation hanno preso di mira Il Seminatore al tramonto di Van Gogh, in mostra a Roma, gettandovi una minestra di piselli.

Dopo "I covoni"di Monet e la "La ragazza con l'orecchino di perla" di Johannes Vermeer, gli attivisti cercano di attirare l'attenzione dei governanti sull'urgenza clima prendendo di mira opere d'arte, che sono comunque protette da un vetro. E dicono di non volersi fermare. 

Neanche i processi  il tribunale li fermano tanto che nel  caso della Ragazza con l'orecchino di perla, gli autori sono stati condannati a un mese di carcere e a uno di libertà vigilata.

Gli attivisti respingono le accuse di vandalismo, sostenendo che la loro protesta si fonda sui dati scientifici che bollano il surriscaldamento climatico come causa dell' ultima spiaggia del mondo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ecco le migliori immagini dei Sony World Photography Awards 2024

Guerra in Ucraina: esposte a Berlino dodici opere d'arte salvate dal museo di Odessa

Bilbao, al Guggenheim il percorso artistico della pop art nella mostra "Segni e oggetti"