This content is not available in your region

Lo scrittore Mohamed Mbougar Sarr, tra Senegal e una Francia da scoprire

euronews_icons_loading
Lo scrittore senegalese Mohamed Mbougar Sarr
Lo scrittore senegalese Mohamed Mbougar Sarr   -   Diritti d'autore  opyright JOEL SAGET/AFP
Di Debora Gandini

Un riconoscimento internazionale che per Mohamed Mbougar Sarr è un segnale di speranza per il suo Paese il Senegal. Lo scrittore 31 enne con il suo romanzo "La memoria più segreta degli uomini" è il primo scrittore dell'Africa subsahariana a ricevere il più prestigioso premio letterario francese, il Prix Goncourt. Un’opera di formazione e allo stesso tempo un’inchiesta sulle tracce di un autore misterioso, guidata da un giovane scrittore africano a Parigi,

"Sono molto felice di come è stato accolto questo premio nel mio paese, mi riferisco al modo in cui il continente africano, con tutte le sue diaspore, hanno appreso la notizia”, ci ha raccontato il giovane scrittore. “Ho ricevuto molti messaggi di gratitudine, di congratulazione e di gioie. Testimonianze che mi toccano molto. Avere ricevuto un premio così importante mi ha dato molta carica, non in senso di responsabilità.”

Un riconoscimento per un libro che porta a riflettere sul Senegal e su tutto il mondo francofono, le cui radici coloniali sono state talvolta interpretate in modo errato. L'autore ha cercato così di dare alla Francia, dove vive, un ruolo diverso.

"Questo libro può essere un modo per dimostrare che la Francia a volte ha un lato molto più nobile, molto più aperto, di quello che immaginiamo".
Mohamed Mbougar Sarr
Vincitore Prix Goncourt

"E' un segnale forte. Prima di tutto resta in primo piano l’aspetto letterario. Come ogni romanzo e bisogna prima bisogna leggerlo. Certo questo libro può anche essere un modo per dimostrare che la Francia a volte ha un lato molto più nobile, molto più aperto, di quello che possiamo immaginare. A volte si tende a minimizzare su questo aspetto”, ha sottolineato Mohamed Mbougar Sarr . “E poi rappresenta anche quello che la nostra società, una società estremamente mista, conflittuale, con molte tendenze radicali. E tra queste c’è quella di una tradizione fatta di diversità, apertura, e accoglienza.”

Il romanzo “La memoria più segreta degli uomini” è stato pubblicato in Francia ma molto presto sarà tradotto in diverse lingue.

Chi è Mohamed Mbougar Sarr

Lo scrittore è già stato insignito di diversi premi, tra cui il Premio Stéphane Hessel per la sua novella "La cale" (2014). Con E/O ha pubblicato "Terra violata", romanzo grazie al quale nel 2015, a soli 25 anni, ha vinto il Premio Ahmadou Kourouma al Salone del Libro di Ginevra e il Gran premio del romanzo meticcio all’isola della Réunion.