This content is not available in your region

Jonas Kaufmann ipnotizza Atene in uno scenario mozzafiato

euronews_icons_loading
Jonas Kaufmann ipnotizza Atene in uno scenario mozzafiato
Diritti d'autore  euronews
Di Andrea Buring  & Euronews

Il tenore Jonas Kaufmann si esibisce da oltre vent'anni nei più importanti teatri d'opera del mondo. Di recente ha fatto il suo debutto all'Odeo di Erode Attico, ai piedi dell'Acropoli, cantando i classici in questa suggestiva cornice.

"È qualcosa di molto particolare - ha detto Kaufamm ad Euronews -. È bello sentire il fascino del mondo antico e pensare che già 2.000 anni fa qui c'erano spettatori che ascoltavano l'arte".

Costruito tra il 161 e il 174 dopo Cristo, è uno dei palcoscenici più antichi su cui Kaufmann si sia esibito. Il tenore ha trascinato il pubblico in un viaggio, dall'Aida di Verdi alla Carmen di Bizet fino alla Tosca di Puccini, accompagnato dall'orchestra dell'Opera Nazionale Greca.

"In Grecia siamo molto fortunati - dice Giorgos Koumendakis, direttore artistico dell'orchestra -. Il nostro paese è pieno di antichi teatri del periodo classico e anche di vestigia del periodo romano-ellenistico, per non parlare dei tanti conservatori. Abbiamo usato l'energia di questi luoghi storici nel modo migliore".

"Uno dei momenti più attesi, naturalmente, è il 'Nessun Dorma' - dice il direttore d'orchestra Jochen Rieder - Jonas Kaufmann l'ha già cantato così tante volte che ho perso il conto. Ma ogni volta che lo canta è una delizia e rende la gente felice. È davvero un'esperienza straordinaria".