EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

L'inflazione nell'area Euro scende al 2,9%

A ottobre 2023 l'inflazione nell'area Euro si attesta al 2,9%
A ottobre 2023 l'inflazione nell'area Euro si attesta al 2,9% Diritti d'autore Michael Probst/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Michael Probst/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'inflazione nell'area Euro cala al 2,9% a ottobre, dal 4,3% di settembre e si avvicina all'obiettivo stabilito dalla Banca centrale europea

PUBBLICITÀ

A poche settimane dall'inizio dello shopping natalizio, i prezzi al consumo nell’area Euro sono crollati drasticamente e hanno raggiunto il livello più basso da oltre due anni.

Inflazione in discesa

L'inflazione nel mese di ottobre si attesta al 2,9%, in calo rispetto al 4,3% di settembre, secondo l'ultima rilevazione di Eurostat. Rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, invece, si registra un +0,1%. La causa principale è il calo dei prezzi dei carburanti, scesi dell'11,1%.

Il dato core (che esclude cioè cibo, energia, alcol e tabacco) ha evidenziato un incremento del 4,2%, tre decimi in meno che nel settembre scorso. Considerando le componenti principali dell'inflazione dell'Eurozona, evidenzia Eurostat, si prevede che annualmente i prezzi più alti siano legati a cibo, alcol e tabacco a ottobre (7,5%, rispetto all'8,8% di settembre), seguiti dai servizi (4,6%, rispetto al 4,7% a settembre), beni industriali non energetici (3,5%, contro 4,1% a settembre) ed energia (-11,1%, rispetto al -4,6% di settembre).

Il tasso di inflazione complessivo si avvicina così alla soglia del del 2%, obiettivo fissato dalla Banca Centrale Europea, che ha contribuito a raffreddare l'aumento dei prezzi imponendo tassi di interesse più elevati negli ultimi mesi, con dieci aumenti consecutivi.

In Italia, per Eurostat l'inflazione a ottobre 2023 è all'1,9, mentre  secondo le stime preliminari dell'Istat è scesa all'1,8%, dato che non si registrava da luglio 2021, e che rappresenta un netto calo rispetto al 5,3% di settembre.

Crescita ferma

Se l'inflazione scende, la crescita non sale: meno 0,1% nell'area Euro e più 0,1% nell'Unione europea in generale, i dati del terzo trimestre del 2023 comparati con quelli del precedente. Aumento dello 0,1% per entrambi, invece, rispetto allo stesso trimestre del 2022.

L'economia della Germania, la prima dell'area euro, è diminuita dello 0,1%, mentre la seconda, la Francia ha registrato un aumento dello 0,1%. L'Italia resta invece ferma: né aumento né diminuzione del prodotto interno lordo ne periodo da luglio a settembre, né rispetto al trimestre passato, né rispetto al 2022.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'inflazione in Europa scende al 2,4 per cento

Eurozona: a settembre l'inflazione scende ai minimi da due anni a questa parte

Lotta all'inflazione. La Bce alza i tassi al 4,5%, ai massimi nella sua storia