EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Posh e Becks: come David e Victoria hanno trasformato la loro famiglia in marchio da sogno

David e Victoria Beckham
David e Victoria Beckham Diritti d'autore CHANDAN KHANNA / AFP
Diritti d'autore CHANDAN KHANNA / AFP
Di Heloise Urvoy
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

L'ex calciatore e la pop star hanno unito la loro fama, trasformandola in un vasto impero commerciale nel corso degli anni

PUBBLICITÀ

Probabilmente avrete già visto o sentito parlare del documentario di Netflix "Beckham", uscito all'inizio di questa settimana.

In quattro episodi, David Beckham, e molti dei suoi parenti, raccontano agli spettatori la carriera calcistica del grande fuoriclasse britannico. Dopo il suo ritiro dai campi di gioco, l'ex stella del calcio è ancora una star, così come sua moglie, l'ex Spice Girl, Victoria Beckham.

I Beckham sono stati definiti una coppia di potere, in quanto fanno parte di quella ristretta élite di coppie celebri come Jay-Z e Beyonce, o, come lo erano un tempo, Brad Pitt e Angelina Jolie. 

Oltre a essere famosi, sono noti anche per aver trasformato la loro relazione in un marchio commerciale mondiale. Nonostante i discutibili gusti iniziali dei Beckham in fatto di moda tra la fine degli anni '90 e l'inizio degli anni 2000, hanno creato un solido business.

Secondo il Sunday Times, il patrimonio netto della coppia di celebrità è stimato vicino ai 500 milioni di euro.

Victoria Beckham posted a picture on Instagram of her and David in their all-purple outfits for their 1999 Robin Hood-themed wedding

La risposta più ovvia è che entrambi erano già famosi prima di diventare una coppia.

Victoria Beckham, all'epoca Adams, faceva parte della pop band tutta al femminile più famosa degli anni '90, le Spice Girls. David Beckham era la stella nascente del Manchester United.

Ma non basta un matrimonio e uno scambio di anelli per fare in modo che una famiglia diventi così famosa e milionaria. 

Per David Beckham, la sua carriera sportiva è decollata in un momento in cui i calciatori stavano diventando delle vere star. Può sembrare normale al giorno d'oggi se si pensa a personaggi come Lionel Messi o Cristiano Ronaldo, ma negli anni '90 non era così evidente.

Il pubblico si stava abituando ai giocatori che promuovevano creme per il viso, scarpe da ginnastica o piani di telefonia mobile. È esattamente quello che ha fatto David Beckham: la sua immagine non era più associata solo al Manchester United o alle partite dell'Inghilterra. La gente lo vedeva sulle riviste, in TV e poi su Internet. 

Nel frattempo, Victoria Beckham era una pop star britannica di fama mondiale. "Posh", o  "Posh Spice" quando faceva parte delle Spice Girls, è rimasta sotto i riflettori anche dopo lo scioglimento del gruppo. Era la moglie del calciatore più famoso del mondo, e i paparazzi facevano a gara per immortalarla.

Victoria Beckham continuava ad apparire sulle prime pagine delle riviste e presto avrebbe lanciato la sua attività di moda.

Sfruttare la notorietà 

Il loro matrimonio è un esempio di come i due siano riusciti a monetizzato la loro immagine di giovane famiglia. La stampa parlò del loro matrimonio come l'evento di spettacolo dell'anno. Gli sposi presero un milione di sterline da una rivista britannica per avere l'esclusiva delle foto (più di 2 milioni di euro odierni).

Nel recente documentario di Netflix, la coppia racconta come l'attenzione costante dei media possa essere stata estremamente stressante per la loro famiglia, soprattutto con bambini piccoli. Allo stesso tempo, proprio quell'attenzione mediatica li ha aiutati a costruire il loro marchio e a trasformare il loro nome in un'attività redditizia.

KAZUHIRO NOGI/AFP
David and Victoria Beckham arrive at New Tokyo International Airport on 18 June, 2003KAZUHIRO NOGI/AFP

In "Beckham", David dichiara: "Sapevo che la mia carriera sarebbe finita a un certo punto e volevo avere una carriera dopo il calcio". Ed è esattamente quello che ha fatto.

Dopo aver sponsorizzato Pepsi, H&M e altri marchi, David Beckham ha deciso di crearne uno proprio. Vende profumi, occhiali e gestisce diverse società di investimento.

Dopo una sfavillante carriera calcistica con contratti multimilionari (in euro, dollari, a seconda di dove giocava), David Beckham ha investito in diverse società, tra cui il possesso di una percentuale sconosciuta della Major Soccer League (MSL) statunitense e la nomina ad ambasciatore del Qatar per 10 anni, a partire dai Mondiali di calcio del 2022.

PUBBLICITÀ

Lui e la moglie Victoria sono anche comproprietari di società, come la Beckham Brand Holdings Limited, che copre i marchi di David e l'attività di moda di Victoria. Nell'ultimo bilancio depositato, la coppia ha dichiarato un utile di oltre 22 milioni di euro per l'anno 2021.

Victoria ha seguito un percorso molto simile. Dopo aver fatto la modella per marchi come Dolce & Gabbana e aver conquistato regolarmente le prime pagine delle riviste di moda, ha lanciato le sue linee di moda.

La prima collezione di jeans arriva nel 2006, con il marchio dVb (che sta per David e Victoria Beckham), poi è passata rapidamente al marchio Victoria Beckham, presentando la sua prima linea di moda alla New York Fashion Week del 2008.

Dire che all'inizio è stata accolta con scetticismo sarebbe un eufemismo. Inizialmente l'ex pop-star non è stata presa sul serio nei circoli della moda d'élite. Tuttavia, la signora Beckham ha dimostrato di essere all'altezza dei marchi di lusso e delle passerelle di tutto il mondo. Vogue l'ha descritta come "una delle più inaspettatamente serie concorrenti della moda nella memoria recente".

La famiglia diventa un marchio

Victoria e David Beckham hanno fatto crescere la loro azienda e la loro famiglia mentre Internet e i social network diventano sempre più uno strumento di divulgazione.

PUBBLICITÀ

Proprio come la famiglia più famosa al mondo, i Kardashian-Jenners, la coppia di potere ha capito l'importanza di sfruttare la propria immagine familiare per promuovere i propri marchi.

Già alla fine degli anni '90, David godeva dell'immagine di un padre di famiglia che non esitava a saltare una sessione di allenamento con il Manchester United per prendersi cura del figlio neonato malato.

Nelle interviste e nelle riviste che si sono succedute nel corso degli anni, entrambi i Beckham hanno condiviso con entusiasmo i dettagli del loro modo di essere genitori e della loro vita familiare privata, raggiungendo ancora una volta un pubblico al di là dei rispettivi campi.

La coppia non esita a condividere foto private sui propri profili Instagram, affascinando le decine di milioni di follower. 

I loro quattro figli, Brooklyn, Cruz, Romeo e Harper Beckham, di età compresa tra i 24 e i 12 anni, ora stanno seguendo le orme dei genitori.

PUBBLICITÀ

L'anno scorso Brooklyn, il maggiore dei Beckham, ha sposato l'ereditiera americana Nicola Peltz. Il matrimonio ha attirato l'attenzione dei media, proprio come quello dei suoi genitori, e la stampa si è battuta per ottenere i diritti d'immagine dell'evento, che si dice sia costato oltre 3,5 milioni di euro.

Sembra che l'impero commerciale dei Beckham abbia ancora molti anni davanti a sé.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Premio Nobel per la Letteratura 2023: vince lo scrittore e drammaturgo norvegese Jon Fosse

Nvidia è la società con il più alto valore di Borsa al mondo

Tesla: assemblea azionisti dà ok a maxi compenso di Elon Musk da 52 miliardi di euro