EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Bitcoin perde il 30%, centinaia di miliardi in fumo

Bitcoin perde il 30%, centinaia di miliardi in fumo
Diritti d'autore Rick Bowmer/Copyright 2018 The Associated Press. All rights reserved.
Diritti d'autore Rick Bowmer/Copyright 2018 The Associated Press. All rights reserved.
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A favorire il collasso sono state la banca centrale cinese e le dichiarazioni di Elon Musk

PUBBLICITÀ

Il prezzo del Bitcoin è sceso sotto i 40.000 dollari per la prima volta in tre mesi, dopo che la Cina ha imposto nuovi limiti alle criptovalute.

Il tonfo della moneta digitale, assestatasi intorno ai 31.000 dollari, polverizza, in pratica, oltre 500 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato.

A favorirne il collasso l’orientamento della banca centrale cinese e le affermazioni di Elon Musk, fondatore di Tesla, che ha annunciato di non accettare più Bitcoin per l’acquisto delle auto elettriche.

Pechino, invece, ha vietato agli istituti finanziari e alle società di pagamento di fornire servizi relativi alle transazioni di criptovalute.

Bitcoin perde oltre il 50% rispetto al record di quasi 65.000 dollari, registrato lo scorso aprile.

Marca male anche per le altre monete digitali, che hanno perso sino al 18%.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

El Salvador è il primo paese a legalizzare il bitcoin

Elon Musk: "I bitcoin inquinano non li uso più". Crolla la criptovaluta

Euro in ribasso dopo la vittoria della sinistra alle legislative francesi