EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Covid-19, British Airways e EasyJet preannunciano ulteriori riduzioni dei voli

Screengrab
Screengrab Diritti d'autore from AFP video
Diritti d'autore from AFP video
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le compagnie aeree britanniche, in risposta ai nuovi blocchi Covid nazionali, hanno già dovuto tagliare migliaia di dipendenti

PUBBLICITÀ

Le compagnie aeree britanniche British Airways e easyJet fanno sapere di dover provvedere ad un'ulteriore riduzione dei voli, in risposta ai nuovi blocchi Covid nazionali.

Gli analisti hanno affermato che le restrizioni avrebbero cancellato le entrate scaturite dalle vacanze scolastiche di metà semestre a febbraio, solitamente periodo di viaggio intenso, rischiando di influire sulle prenotazioni per Pasqua e l'estate.

Nell'annuncio, twittato da British Airways, si rende noto che l'obiettivo è comunque quello di mantenere aperti alcuni collegamenti aerei per il trasporto di merci vitali.

Ai fini di sopravvivenza, le compagnie aeree hanno già dovuto tagliare migliaia di dipendenti: la stessa British ne ha dovuti eliminare ben 13.000, a fronte dei 4.500 tagli di EasyJet, che chiede a gran voce maggiori aiuti governativi.

from AFP video
Screengrabfrom AFP video

Prima della pandemia, nel Regno Unito il trasporto aereo e la relativa attività della catena di approvvigionamento, arrivi dei turisti inclusi, hanno sostenuto 1,6 milioni di posti di lavoro, rappresentando il 4,5% del Prodotto interno lordo.

La compagnia australiana Qantas Airlines Ltd., intanto, inizia ottimisticamente a raccogliere prenotazioni per voli internazionali a far data dal 1 luglio, confidando nel fatto che le vaccinazioni avranno frenato la diffusione del virus.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

IATA: i ricavi delle compagnie aeree sono crollati del 60,9%

L'Ocse prevede una crescita globale costante per il 2024 e il 2025

Tesla, Musk in Cina per guida autonoma: accordo con Baidu e con governo Pechino