EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Da Pechino segnali di distensione verso gli Stati Uniti

Da Pechino segnali di distensione verso gli Stati Uniti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Geng Shuang, il portavoce del Ministero degli esteri cinese ha parlato della necessità di sviluppare relazioni sostenibili con gli Stati Uniti

PUBBLICITÀ

Sono arrivati segnali di distensione da parte di Pechino nei confronti degli Stati Uniti, dopo i ripetuti attacchi nei confronti della Cina da parte del neo presidente eletto americano Donald Trump. Il tema delicato è soprattutto l’economia. Il nuovo presidente degli Stati Uniti ha più volte espresso la volontà di imporre dazi più elevati sulle esportazioni cinesi in arrivo dall’America.

A parlare è stato Geng Shuang, il portavoce del Ministero degli esteri cinese che in conferenza stampa ha ribadito l’intenzione di rafforzare le relazioni con gli Stati Uniti nel corso del 2017.

La guerra commerciale lanciata da Trump contro la Cina passa dalla nomina di Robert Lighthizer, a lui spetterà il compito di negoziare gli accordi biliaterali commerciali tra i due paesi. In campagna elettorale Trump ha parlato del ritorno al protezionsimo, vero e proprio cavallo di battaglia della sua politica commerciale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Auto elettriche, litio inquinante e costoso: dal manganese allo zinco, ecco le alternative

Elezioni europee: le sfide per le banche europee

La Bce taglia i tassi di interesse di 25 punti base