EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Evan Gershkovich a processo in Russia per spionaggio, il giornalista del Wsj in tribunale

Gershkovich a processo in Russia per spionaggio
Gershkovich a processo in Russia per spionaggio Diritti d'autore AP/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore AP/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il giornalista statunitense del Wall Street Journal è arrivato in tribunale a Ekaterinburg, in Russia, dove rischia vent'anni di carcere. È il primo reporter occidentale dalla fine dell'Unione sovietica a processo con l'accusa di spionaggio

PUBBLICITÀ

Evan Gershkovich è arrivato oggi nel tribunale di Ekaterinburg, in Russia, per l'inizio del suo processo. Il giornalista del Wall Street Journal è in carcere dal marzo del 2023 con l'accusa di spionaggio. L'ambasciata statunitense ne ha chiesto il rilascio immediato.

Il processo si terrà a porte chiuse.

Chi è e su cosa stava lavorando in Russia Evan Gershkovich

Trentadue anni, giornalista, Gershkovich è stato arrestato dai servizi di sicurezza russi (Fsb) il 29 marzo dello scorso anno mentre mangiava in un ristorante. Stava lavorando a un articolo sulle operazioni del gruppo Wagner per conto del quotidiano statunitense per cui faceva il corrispondente da sei anni, raccontando tra le altre cose la guerra in Ucraina.

Il 13 giugno era stato formalmente incriminato per spionaggio per aver "raccolto informazioni segrete" riguardo a una struttura che costruisce e ripara attrezzature militari nella regione di Ekaterinburg. Si tratta dell primo reporter occidentale dall'era sovietica a essere accusato di spionaggio in Russia. Rischia fino a 20 anni di carcere.

Gershkovich è apparso oggi in un box di vetro in un'aula del tribunale regionale dell'oblast di Sverdlovsk, con la testa rasata e una camicia scura a quadri.

La stampa accreditata ha avuto un breve accesso all'aula prima che il processo iniziasse a porte chiuse. Gershkovich, che ha lavorato anche per l'Afp a Mosca dal 2020 al 2022, è accusato di aver raccolto informazioni sensibili per conto della Cia su uno dei principali produttori di armi del Paese, il costruttore di carri armati Uralvagonzavod.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Kaja Kallas pronta a diventare Alto rappresentante dell'Ue

Mosca blocca l'accesso ai siti di 81 media Ue compresa la Rai: "Diffondono false informazioni"

Russia: un anno fa l'ammutinamento del capo della Wagner Yevgeny Prigozhin