EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Islanda: la lava raggiunge i tubi della centrale geotermica, in migliaia senza riscaldamento

L'eruzione del vulcano in Islanda
L'eruzione del vulcano in Islanda Diritti d'autore Marco Di Marco/AP
Diritti d'autore Marco Di Marco/AP
Di Stefania De Michele
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I danni dell'eruzione vulcanica in Islanda. Danneggiati i tubi di una centrale geotermica. Migliaia di persone senza riscaldamento e in fila per acquistare riscaldatori elettrici

PUBBLICITÀ

Il fiume di lava, eruttato dal vulcano Fagradalsfjall nel sud ovest dell'Islanda, ha investito le tubature di una centrale geotermica, lasciando migliaia di persone senza riscaldamento nella penisola di Reykjanes. La temperatura esterna è di meno cinque gradi Celsius.

Il disagio non era inatteso in considerazione del fatto che la lava, fuoriuscita da una fessura eruttiva lunga circa tre chilometri, corre lungo la linea dei servizi che forniscono il riscaldamento all'intera zona, a Sudurnes e nei comuni vicini. 

La lava attraversa la strada principale per Grindavík - Islanda, Giovedi, Febbraio 8, 2024
La lava attraversa la strada principale per Grindavík - Islanda, Giovedi, Febbraio 8, 2024Marco Di Marco/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.

In fila per acquistare i riscaldatori elettrici

Proprio a Sudurnes le persone hanno fatto la fila per acquistare dei riscaldatori elettrici, arrivati con urgenza a Reykjanes da tutto il Paese.
L'appello delle autorità è alla cautela: "Chiediamo alle persone di risparmiare l'elettricità, di non usare più di una stufa elettrica in ogni casa, di non caricare le auto a casa e di utilizzare l'energia con parsimonia" ha detto il funzionario di polizia, Thorir Thorsteinsson.

L'obiettivo è quello di evitare picchi di consumo di energia elettrica. I servizi di emergenza stanno verificando se i tubi dell'acqua calda possano essere riparati nelle prossime ore.

Seconda eruzione dall'inizio dell'anno

Si tratta della seconda eruzione vulcanica in Islanda dall'inizio dell’anno e si sta manifestando con fontane di lava alte fino a 80 metri

L’ultimo fenomeno eruttivo nella zona si è verificato il 14 gennaio scorso: le colate di lava hanno raggiunto la cittadina di Grindavik, che era stata evacuata nei giorni precedenti. L’aeroporto internazionale di Reykjavik, Keflavik, è "operativo”, ha dichiarato il gestore dello scalo sul suo sito web. 

L'Islanda è terra di sismi ed eruzioni vulcaniche perché l’isola si trova lungo la linea di congiunzione tra due placche tettoniche, la nordamericana e l’euroasiatica.
Nella penisola di Reykjanes il vulcano era dormiente da 800 anni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Eruzione in Islanda: la lava raggiunge le barriere di protezione e lambisce la centrale elettrica

Islanda, il vulcano continua ad eruttare: lo spettacolo della corsa della lava

Islanda: la prima nave da crociera collegata alla rete elettrica di un porto