EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Guerra in Ucraina: Kiev attende i pezzi di artiglieria, Mosca compra droni dall'Iran

Zelensky stringe la mano a Borrell
Zelensky stringe la mano a Borrell Diritti d'autore Captura de vídeo de AP
Diritti d'autore Captura de vídeo de AP
Di Stefania De Michele
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo l'attacco di Mosca delle scorse ore, il presidente ucraino Zelensky ha esortato l'Occidente ad accelerare e aumentare le consegne di pezzi di artiglieria. Borrell nel Paese per il suo secondo giorno di visita

PUBBLICITÀ

Cinque civili uccisi, di cui quattro nella capitale Kiev, e 48 feriti è il bilancio dell'**attacco di missili e droni russi sull'Ucraina.**Dopo la vasta offensiva di Mosca, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha esortato l'Occidente ad accelerare e aumentare le consegne di pezzi di artiglieria.

A raccogliere l'appello di Zelensky è stato l'alto diplomatico dell'Unione europea Josep Borrell al suo secondo giorno di visita nel Paese. Borrell ha sottolineato il costante sostegno dell'Ue e si è impegnato a fornire all'Ucraina oltre un milione di pezzi d'artiglieria entro la fine dell'anno.

Stati Uniti, bocciata la legge sugli aiuti all'Ucraina

Negli Stati Uniti invece è stato bocciato al Senato il disegno di legge che includeva gli aiuti militari all'Ucraina. Secondo il presidente Joe Biden, il no dei Repubblicani non entra nel merito del provvedimento, ma risponde ad esigenze di campagna elettorale di Donald Trump. Non si esclude una nuova versione del testo normativo che riproponga gli aiuti esteri.

Hacker penetrano nel server iraniano: "Droni ai russi"

L'asse Russia-Iran in materia di approvvigionamento bellico è confermato dalle rivelazioni di un gruppo di hacker, denominato Prana Network. Secondo i pirati informatici, che sostengono di aver prelevato dei file dai server del produttore iraniano dei droni, Sahara Thunder, la Russia ha pagato all'Iran 1,75 miliardi di dollari in lingotti d'oro del peso di circa due tonnellate per migliaia di droni Shahed utilizzati per attaccare l'Ucraina. In base alla quantità ordinata, l'accordo si è tradotto in seimila droni a 193mila dollari l'uno, con il saldo costituito dai diritti di licenza per la costruzione da parte della Russia di proprie copie più economiche.  

Ucraina, in Parlamento la legge sulla mobilitazione

Intanto, il parlamento ucraino ha approvato in prima lettura il disegno di legge che estende la mobilitazione, al fine di consentire al governo di arruolare un maggior numero di persone mentre la guerra con la Russia si avvicina al terzo anno. "Questa non è la decisione finale. Ci sarà una seconda lettura, e le modifiche saranno fatte prima di esso", ha spiegato uno dei parlamentari, Oleksiy Honcharenko.

"L'economia russa è resiliente"

La guerra e le sanzioni non sembrano mettere in serie difficoltà l'economia russa che, come detto da Borrell, "si mostra più resiliente del previsto".  L'agenzia russa di statistica fotografa una crescita del 3,6% nel 2023, grazie alla spinta nella spesa militare, anche se ammette che ci siano sfide economiche a lungo termine. In Russia l'inflazione è salita al 7,4% nel 2023, il rublo è sceso, i tassi di interesse si attestano al 16% e la carenza di lavoratori sta facendo salire il costo del lavoro.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Georgia, sequestrati esplosivi in transito dall'Ucraina alla Russia

Ucraina, l'impegno della Nato per la difesa aerea: 40 miliardi di euro, in arrivo F-16 e Patriot

Ucraina, attacco russo colpisce l'ospedale pediatrico Okhmatdyt a Kiev