Ucraina: raid su Kharkiv in risposta all'attacco di Belgorod, Putin al suo popolo "non arretreremo"

Raid russo nella città ucraina di Kharkiv
Raid russo nella città ucraina di Kharkiv Diritti d'autore AP/Kharkiv Regional Administration
Di Maria Michela D'Alessandro
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Secondo Mosca i raid lanciati dalle forze russe su Kharkiv sono stati la risposta all'"attacco terrorista" sferrato dall'Ucraina a Belgorod. Putin nel consueto discorso di fine anno elogia l'esercito

PUBBLICITÀ

Almeno 28 persone sono rimaste ferite nel bombardamento russo nella serata del 30 dicembre sulla città di Kharkiv, nell'Ucraina nord-orientale. A renderlo noto le autorità dell'omonima regione che hanno fatto sapere che tra i feriti ci sono anche due bambini.

Per il ministero della Difesa russo le forze armate di Mosca hanno colpito "centri decisionali e installazioni militari" a Kharkiv, in rappresaglia per l'attacco di sabato alla città russa di Belgorod da parte dell'Ucraina. "In risposta a questo atto terroristico, le forze armate russe hanno colpito centri decisionali e installazioni militari", ha scritto il ministero su Telegram. 

Kiev ha invece riferito che a Kharkiv sono stati colpiti edifici residenziali, bar e un hotel dove alloggiavano alcuni giornalisti.

Domenica mattina l'aeronautica ucraina ha fatto sapere di aver abbattuto 21 dei 49 droni e sei missili antiaerei guidati tipo S-300 lanciati dalle forze russe durante la notte. Proprio oggi il portavoce dell'aeronautica di Kiev ha detto alla tv nazionale che la Russia ha lanciato circa 3.800 droni kamikaze contro l'Ucraina dal settembre 2022, di cui oltre tremila sono stati abbattuti. 

Putin ai russi nel discorso di fine anno: "Non arretreremo mai"

"Non arretreremo mai - ha detto il presidente russo Vladimir Putin nel suo discorso di fine anno -. Abbiamo dimostrato più volte che possiamo risolvere i compiti più difficili e che non arretreremo mai perché nessuna forza può dividerci", ha aggiunto Putin senza citare direttamente il conflitto in Ucraina.

Nel tradizionale discorso televisivo di Capodanno, che continua una tradizione iniziata dal leader sovietico Leonid Brezhnev, Putin ha però elogiato l'esercito russo chiedendo "unità". 

Per il presidente russo il 2024 sarà "l'anno della famiglia", ma anche quello in cui con ogni probabilità, sarà rieletto per la quinta volta alla guida del Paese - le elezioni presidenziali si terranno nella Federazione Russa il 17 marzo 2024.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Aereo abbattuto a Belgorod: scambio di accuse tra Mosca e Kiev

Più di 500 droni e missili sull'Ucraina in cinque giorni, l'Osce condanna gli attacchi della Russia

Ucraina: 90 droni russi contro le città ucraine, è uno degli attacchi più massicci