EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Russia, in carcere l'attivista alleata di Navalny Ksenia Fadeyeva: è accusata di estremismo

Ksenia Fadeyeva
Ksenia Fadeyeva Diritti d'autore AFP
Diritti d'autore AFP
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La politica russa rischia una condanna a 12 anni di carcere. La stretta su attivisti e giornalisti è aumentata dall'invasione dell'Ucraina

PUBBLICITÀ

L'attivista russa Ksenia Fadeyeva, alleata del leader dell'opposizione attualmente detenuto Alexei Navalny, è stata incarcerata a sua volta con l'accusa di "estremismo". L'episodio è solo l'ultimo di una lunga serie nella stretta di Mosca nei confronti di attivisti politici, per i diritti umani e giornalisti indipendenti.

Fedeyeva dirigeva l'ufficio di Navalny a Tomsk e occupava un seggio nell'assemblea locale; è considerata una paladina della lotta alla corruzione. Se giudicata colpevole rischia una condanna fino a 12 anni.

La stessa accusa

All'inizio di quest'anno, lo stesso Navalny era stato condannato per estremismo a 19 anni di carcere. Si è trattato della sua quinta condanna penale e della sua terza e più lunga pena detentiva. Secondo i suoi sostenitori che i suoi sostenitori vedono si tratta di una deliberata strategia del Cremlino per mettere a tacere il suo più accanito oppositore.

Navalny è stato arrestato nel gennaio 2021 al ritorno dalla Germania, dove era in cura per un avvelenamento da agente nervino di cui ha accusato il Cremlino. Da allora è dietro le sbarre e i suoi stretti alleati hanno lasciato la Russia sotto pressione delle autorità a seguito delle proteste di massa che hanno scosso il Paese dopo l'arresto del politico. Il Cremlino nega di essere coinvolto nell'avvelenamento dell'oppositore.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: al via il processo ad Alexei Navalny, accusato di "estremismo"

Russia: 16 anni di carcere per spionaggio al giornalista statunitense del Wsj Evan Gershkovich

Russia: mandato di arresto per Yulia Navalnaya, la reazione "Putin è un assassino"