Il maltempo nel Nord della Francia non dà tregua. Macron sul posto

Il maltempo non dà tregua al dipartimento del Pas de Calais
Il maltempo non dà tregua al dipartimento del Pas de Calais Diritti d'autore FRFT via EVN
Di Gianluca Martucci
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le precipitazioni continuano da giorni e le acque che hanno inondato strade e campagne non si ritirano. Comincia un'altra settimana di piogge

PUBBLICITÀ

L'allerta meteo nel dipartimento del Pas de Calais continua. Il dipartimento nell'estremo Nord della Francia non ha pace dal passaggio della tempesta Ciaran che ha colpito l'area a inizio novembre. Gli acquazzoni persistenti non permettono alle acque che hanno inondato strade e campi di ritirarsi.

Le precipitazioni, dovrebbero essere ancora più intense martedì 14 novembre, secondo Vigicrues, il sistema di informazione sul rischio di alluvione per i principali fiumi francesi. L'allerta arancione per inondazioni è stata prorogata nuovamente per i fiumi Clanche, Lys, Hem e Aa. "Si prevedono ulteriori movimenti dei fiumi" nelle regioni del Nord e del Pas de Calais "ma a livelli inferiori rispetto a venerdì", ha fatto sapere Vigicrues.

Il sito Météo-France prevede un'alternanza di giorni senza pioggia e di rovesci. Il maltempo dovrebbe durare almeno un'altra settimana.

A Merville, una zona rurale del Nord al confine con il Pas-de-Calais, i fiumi sono straripati oltre le gole e i campi e le strade del centro sono allagati.

Il presidente francese Emmanuel Macron e sua moglie Brigitte si recheranno sul posto martedì 14 novembre per esprimere il loro sostegno e "quello di tutta la nazione alle persone colpite dalle inondazioni".

Allo stesso tempo, l'ufficio del primo ministro ha annunciato che è stata convocata un'unità di crisi interministeriale per far fronte alle inondazioni "per coordinare tutti i servizi governativi". 

Dall'inizio dell'ondata, quattro persone sono rimaste leggermente ferite. A Bailleul, nel Nord, è morta anche una donna di sessant'anni al volante della sua auto, trovata piena d'acqua in un fosso allagato sabato. La procura di Dunkerque non è stata in grado di stabilire un collegamento certo con il maltempo.

In questo contesto, la prefettura ha deciso di tenere chiusi lunedì e martedì gli asili e le scuole in 279 comuni del dipartimento, per un totale di 388 strutture.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Allerta maltempo in Romania e Bulgaria, due vittime, danni ingenti. 21 località senza elettricità

"Mai vista così tanta pioggia": Repubblica Dominicana sott'acqua, vittime e distruzione

Emergenza venti e piogge in Bulgaria, la situazione peggiore a Varna