Vox, la destra in Spagna: "Basta cittadinanza e permessi di soggiorno a persone di cultura islamica"

Santiago Abascal, leader del partito di estrema destra Vox, saluta i sostenitori fuori dalla sede del partito a Madrid dopo le elezioni in Spagna.
Santiago Abascal, leader del partito di estrema destra Vox, saluta i sostenitori fuori dalla sede del partito a Madrid dopo le elezioni in Spagna. Diritti d'autore Andrea Comas/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews Next - Edizione italiana: Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

L'estrema destra spagnola ha presentato una proposta di legge per non concedere più la cittadinanza e il permesso di soggiorno alle persone di "cultura islamica"

PUBBLICITÀ

L'attacco terroristico di questa settimana a Bruxelles ha ulteriormente infiammato la scena politica spagnola.

Il partito di estrema destra Vox - reduce da vittorie elettorali locali, ma da un deludente risultato elezioni nazionali - ha presentato al Parlamento una proposta per sospendere la concessione della nazionalità spagnola e dei permessi di soggiorno alle persone provenienti da Paesi islamici.

Nello specifico, il partito vuole "sospendere le procedure di acquisizione della cittadinanza spagnola e dei permessi di soggiorno e di residenza".

Vuole inoltre "vietare l'ingresso in Spagna di immigrati provenienti da Paesi di cultura islamica, se non si può garantire la loro corretta e pacifica integrazione".

Il partito, guidato da Santiago Abascal, ha giustificato la sua decisione sostenendo che l'attentato di Bruxelles è una diretta conseguenza della "politica delle porte aperte perseguita in gran parte dell'Europa".

"Sì, dobbiamo sconfiggere tutti i demoni che portano odio, dolore e morte. E, se possibile, devono essere sconfitti prima che uccidano un solo innocente", ha scritto Abascal su X.

La proposta include i dati pubblicati dall'Istituto nazionale di statistica sulla concessione della cittadinanza.

L'anno scorso, la Spagna ha registrato un aumento del 26%, con un terzo delle nuove cittadinanze che sono andate a persone di origine marocchina.

I marocchini sono il gruppo etnico più numeroso in Spagna, con circa 880.000 persone.

Un'altra proposta di Vox è quella di rafforzare le unità antiterrorismo della polizia.

Dalla sua fondazione nel 2013, il partito di estrema destra sostiene politiche di immigrazione sempre più rigide. Uno degli argomenti più utilizzati da Vox è che gli immigrati sono responsabili della criminalità e dell'insicurezza nelle strade.

Non è la prima volta che Vox presenta al Parlamento di Madrid una proposta di legge per rendere più difficile l'ottenimento della cittadinanza spagnola.
Due anni fa ne ha presentata un'altra, che alla fine non ha ottenuto la maggioranza parlamentare.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Violenti scontri in Spagna a seguito del "vergognoso" accordo di governo

Madrid, 100mila persone in piazza contro l'amnistia per i separatisti catalani

Vox contro la comunità LGBT e la bandiera arcobaleno: "guerra culturale" per le elezioni in Spagna?