EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La Repubblica Ceca riprende i controlli alla frontiera con la Slovacchia

Image
Image Diritti d'autore Petr David Josek/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Petr David Josek/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Di Michela Morsa
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Questa notte è stato intercettato un furgone carico di due dozzine di migranti siriani, il trafficante è in fuga

PUBBLICITÀ

A causa dell'aumento dell'immigrazione irregolare, la Repubblica Ceca ha ripreso i controlli al confine con la Slovacchia. Gli agenti della polizia hanno iniziato a fermare le auto dalla notte tra martedì e mercoledì e continueranno almeno fino al 13 ottobre. 

I controlli sono casuali, ma si concentrano principalmente su veicoli preselezionati in base alla capacità potenziale di trasportare illegalmente migranti e sui treni provenienti dalla Slovacchia. 

A effettuare i controlli non solo gli agenti della polizia cechi, ma anche gli specialisti della Direzione del servizio di polizia straniera, specializzati nella lotta e identificazione dei trafficanti. 

Poco dopo l'introduzione dei controlli, gli agenti della Moravia-Slesia hanno intercettato un furgone che trasportava migranti al valico di frontiera di Šance, vicino a Jablunkov. Nel vano di carico, la polizia ha trovato due dozzine di persone provenienti dalla Siria, tra cui tre bambini. Il trafficante si è dato alla fuga ed è attualmente ricercato. 

La Repubblica Ceca sta rispondendo all'aumento degli attraversamenti irregolari dei confini dei Paesi dell'Europa sud-orientale con lo stesso piano della Polonia. Anche l'Austria ha annunciato l'avvio di controlli temporanei al confine con la Slovacchia a partire dalla mezzanotte di oggi. 

Nelle ultime settimane la cosiddetta rotta balcanica ha subito dei mutamenti, e sempre più migranti stanno attraversando l'Ungheria, la Slovacchia e la Repubblica Ceca per poi raggiungere, attraverso la Polonia, la Germania. Sarebbero circa 1800 le persone già detenute ai confini polacco-slovacco e polacco-ceco, mentre negli ultimi mesi sono stati quasi 20mila i migranti che hanno varcato la frontiera tra Ungheria e Slovacchia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Migranti, speranze e illusioni al confine tra Ungheria e Slovacchia

Immigrazione, la Germania vuole rinforzare i controlli alla frontiera con Polonia e Cechia

Gruppo di Visegrád: a Praga riunione dei ministri degli Esteri, divisi su invio armi all'Ucraina