EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ucraina, Zelensky annuncia un vertice per la pace

Il presidente dell'Ucraina Zelensky in compagnia del segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres
Il presidente dell'Ucraina Zelensky in compagnia del segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres Diritti d'autore BRYAN R. SMITH/AFP or licensors
Diritti d'autore BRYAN R. SMITH/AFP or licensors
Di Andrea Barolini
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Si terrà probabilmente in autunno un vertice internazionale, promosso dall'Ucraina, per tentare di individuare una strada che possa garantire la fine della guerra con la Russia

PUBBLICITÀ

Kiev vuole organizzare un vertice per la pace con tutti i leader mondiali "che non tollerano l'aggressione" della Russia. Una guerra che "sta spingendo il mondo verso la guerra finale". Il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky ha sfruttato il suo primo discorso all'assemblea generale delle Nazioni Unite per annunciare la volontà di coinvolgere le diplomazie internazionali in maniera diretta per arrivare ad una conclusione del conflitto.

Zelensky illustrerà i dettagli del vertice per la pace al Consiglio di sicurezza

Zelensky ha aggiunto che ulteriori dettagli sul piano di pace verranno illustrati nel corso di una sessione speciale del Consiglio di sicurezza (nel corso della quale si troverà faccia a faccia con il ministro degli Esteri di Mosca Sergei Lavrov), prevista nella giornata di oggi, mercoledì 20 settembre. Secondo il leader ucraino, Kiev godrebbe già dell'appoggio "totale o parziale di oltre 140 Stati e organizzazioni internazionali".

Nel suo discorso, il presidente non ha tuttavia specificato dove si terrà il summit, né quando, benché in precedenza abbia parlato di una data nel corso del prossimo autunno. 

Accuse alla Russia e critiche a Polonia, Slovacchia e Ungheria

Al contempo, Zelensky ha attaccato il Cremlino, accusando Mosca di usare sempre di più le armi della sicurezza alimentare e dell'energia. Il presidente dell'Ucraina ha quindi parlato di "genocidio" con riferimento alla deportazione di bambini in Russia, stigmatizzando al contempo la minaccia più volta avanzata da Vladimir Putin di utilizzare testate nucleari

Non è mancato poi un riferimento alla questione delle esportazioni di grano: da un lato Zelensky ha rinnovato la richiesta di sostenere Kiev nella strategia di creare un corridoio temporaneo per consentire alle derrate di partire dai porti ucraini; dall'altro non ha risparmiato critiche a Polonia, Slovacchia e Ungheria per le restrizioni imposte in modo unilaterale alle importazioni di grano ucraino.

Le posizioni di Lula, Erdogan e Biden

Nonostante la prospettiva di un vertice per la pace, Zelensky continua nella richiesta di nuovi aiuti militari: lo farà giovedì nel corso della sua seconda visita alla Casa Bianca e al Congresso, dopo due importanti vertici bilaterali a New York con il premier israeliano Benyamin Netanyahu e il presidente brasiliano Lula da Silva. Quest'ultimo ha rilanciato la necessità di un dialogo per raggiungere la pace, evitando di "dividere il mondo in due blocchi e tornare alla guerra fredda".

Da parte sua, il presidente turco Recep Tayyp Erdogan si è invece impegnato davanti all'assemblea generale a "rafforzare" i suoi sforzi diplomatici per porre fine alla guerra "nel rispetto dell'indipendenza e dell'integrità territoriale dell'Ucraina".

ll presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha da parte sua esortato il mondo a restare a fianco di Kiev, tentando di esorcizzare le crepe che si intravedono non solo nel fronte occidentale ma anche nel sostegno finora bipartisan del Congresso americano, con i repubblicani che non stanziare altri fondi per l'Ucraina nel loro piano per evitare lo shutdown di fine mese. "La Russia - ha osservato nell'unico momento in cui ha alzato il tono delle voce - crede che il mondo si stancherà e permetterà di brutalizzare l'Ucraina senza conseguenze. Dobbiamo opporci oggi a questa palese aggressione per scoraggiare altri potenziali aggressori domani".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Grandi risultati per Zelensky: missili americani Atacms per l'Ucraina. E aiuti militari dal Canada

Stati Uniti, Zelensky bussa alla porta del Campidoglio per le armi

L'Ucraina ha sfondato la linea di difesa russa a Bakhmut