EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Turchia, la magistratura ritira le accuse di attività "immorali" contro una Ong femminista

AP
AP Diritti d'autore Emrah Gurel
Diritti d'autore Emrah Gurel
Di Euronews Digital
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un procuratore di Istanbul l'anno scorso aveva chiesto lo scioglimento di quella che è una delle principali associazioni che difendono i diritti delle donne nel Paese

PUBBLICITÀ

Accuse ritirate contro l'associazione turca per i diritti delle donne "Fermeremo i femminicidi".

L'anno scorso, un procuratore di Istanbul aveva chiesto lo scioglimento di quella che è una delle principali associazioni che difendono i diritti delle donne nel Paese, per "attività contrarie alla legge e alla morale".

I leader dell'Ong, fondata nel 2010, denunciano un "processo politico" dal giugno 2022, basato su denunce presentate da privati che accusano i membri dell'associazione di "distruggere la famiglia con il pretesto di difendere i diritti delle donne".

La svolta

L'archiviazione del caso avviene sette giorni dopo la visita ad Ankara del commissario europeo Oliver Varhelyi, che ha condizionato la ripresa dei negoziati di adesione della Turchia all'Unione europea al raggiungimento di progressi in termini di "democrazia e Stato di diritto".

L'organizzazione aveva organizzato diverse manifestazioni per la permanenza della Turchia nella Convenzione di Istanbul, un trattato internazionale che stabilisce un quadro giuridico e istituzionale per combattere la violenza di genere e dal quale la Turchia si è ritirata nel 2021.

Il governo turco ha giustificato la sua decisione affermando che il trattato incoraggia l’omosessualità e minaccia la struttura familiare tradizionale.

Secondo l'Ong, dall’inizio del 2023 in Turchia sono state uccise 189 donne (e 403 nel 2022).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Turchia distrugge obiettivi del Pkk in Kurdistan dopo l'attentato terroristico di Ankara

Turchia, tratto in salvo lo speleologo americano intrappolato a 1000 metri di profondità

Inghiottiti dalle acque. Oltre 20 vittime tra Grecia, Bulgaria e Turchia