EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Regno Unito, sgomberata una chiatta per migranti. Nessuno finora ha contratto il virus

Bibby Stockholm, il mega barcone alloggio dei migranti
Bibby Stockholm, il mega barcone alloggio dei migranti Diritti d'autore frame
Diritti d'autore frame
Di Debora Gandini
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ora sono stati effettuati ulteriori test e il governo è in attesa dei risultati

PUBBLICITÀ

In Gran Bretagna cresce la paura per la legionella. Dopo che sono state trovate tracce del batterio a bordo della Bibby Stockholm, il mega barcone alloggio attraccato per iniziativa del governo britannico al largo della costa del Dorset, è stato deciso dalle autorità di far sbarcare temporaneamente i 39 migranti saliti sulla maxi chiatta nei giorni scorsi.

Un portavoce del ministero dell'Interno ha detto che la salute e il benessere di chi è a bordo della nave "è la nostra massima priorità". La notizia è destinata ad alimentare nuove critiche sulla gestione dell'immigrazione illegale da parte dell'esecutivo conservatore di Rishi Sunak.

Nessuno dei migranti sembra aver contratto la malattia. I test di routine dell’approvvigionamento idrico sono stati inizialmente effettuati il 25 luglio, ma Sky News ha appreso che i risultati non sono arrivati fino al 7 agosto, lo stesso giorno in cui i richiedenti asilo hanno iniziato a salire a bordo. Ora sono stati effettuati ulteriori test e il governo è in attesa dei risultati.

E’ dunque probabile che tutte le persone (al momento sono solo 15 ma è previsto l'afflusso di almeno 500 persone) vengano portate in una nuova sistemazione come misura precauzionale.

I batteri della legionella possono causare un grave tipo di infezione polmonare nota come malattia del legionario. Nessuno sulla chiatta ha finora mostrato sintomi della malattia.

Per il governo potrebbe trattarsi di una battuta d'arresto. Il barcone nel porto di Portland, nel Dorset, era stato scelto "per ridurre -aveva spiegato l'esecutivo- l'insostenibile pressione sul sistema di asilo britannico e ridurre i costi per i contribuenti causati dal significativo aumento degli attraversamenti della Manica".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Caccia all'uomo nel Regno Unito, evaso ex militare sospettato di terrorismo

Crisi migratoria, l'appello del Papa alla politica: curate questa ferita aperta nella nostra umanità

Migranti, diffusi i video sui "metodi aggressivi" della polizia francese