EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Francia, incendio in una casa vacanze: 11 morti

Image
Image Diritti d'autore AP/AP
Diritti d'autore AP/AP
Di Michela Morsa
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La residenza era stata affittata da un gruppo di persone disabili, accompagnate dagli operatori. I vigili del fuoco hanno evacuato 17 persone. Difficile estrarre i corpi a causa del crollo di parte dell'edificio

PUBBLICITÀ

All'alba di mercoledì è scoppiato un incendio in una casa vacanze che ospitava un gruppo di persone con disabilità mentali lievi nella città francese di Wintzenheim, a pochi chilometri da Colmar, in Alsazia. 

I vigili del fuoco hanno tratto in salvo 17 persone e localizzato i corpi di 11 vittime. Inizialmente due persone risultavano disperse, ma i soccorritori già temevano il peggio. Tra gli evacuati, solo una persona è stata ricoverata in ospedale e un'altra è in stato di shock, ma non ci sono feriti gravi. 

Le vittime sono state trovate al piano superiore e in un mezzanino crollato, ma sono stati estratti solo sei corpi. Due sono stati anche identificati. "La difficoltà sta nel riuscire ad accedere ai livelli interessati, poiché ci sono molte macerie, molte parti crollate e un pavimento la cui stabilità è molto incerta", ha detto ai giornalisti presenti sul posto il tenente colonnello Philippe Hauwiller, comandante dell'operazione di salvataggio. 

La struttura in cui si è sviluppato l'incendio è un vecchio fienile ristrutturato, con due piani e una mansarda. L'edificio era stato affittato da due gruppi di persone disabili accompagnate da due associazioni diverse, una di Besancon e una di Nancy.    

Secondo Le Monde, la vacanza è stata organizzata da Oxygène vacances adaptée, un'agenzia di viaggi specializzata di Nancy con cui le associazioni per disabili della città collaborano da tempo. 

Al momento non sono note le cause dell’incendio, ma è stata già aperta un'indagine, affidata alla sostituta procuratrice di Colmar, Nathalie Kielwasser. Secondo le prime informazioni, all'origini delle fiamme ci potrebbero essere delle braci, anche se non è ancora possibile determinarne la causa. 

È stata la proprietaria dell'edificio, che abita nelle vicinanze, ad allertare i vigili del fuoco intorno alle 6.30 di mattina. I soccorritori sono arrivati sul posto alle 6.45. 

All'arrivo del vicesindaco Daniel Leroy, intorno alle 7, "già non c'era più nulla". "La parte superiore dell'edificio era completamente bruciata e il tetto era completamente crollato", ha detto. Secondo lui, gli occupanti sono stati "sorpresi a dormire, tutti stavano dormendo". 

"Di fronte a questa tragedia, il mio pensiero va alle vittime, ai feriti e alle loro famiglie", ha scritto il presidente Emmanuel Macron su X (già Twitter). La prima ministra francese Elizabeth Borne, che si è recata sul posto nel pomeriggio, ha definito l'incidente "una terribile tragedia". 

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Iraq, incendio durante la celebrazione di un matrimonio: almeno 113 morti e 150 feriti

In Francia non è più obbligatorio stampare gli scontrini

Sei mesi alle Olimpiadi di Parigi, il viaggio inclusivo della torcia: la storia di Matthieu Travers