EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Ancora droni su Kiev nella notte: una vittima e quattro feriti. Colpito un grattacielo residenziale

Image
Image Diritti d'autore Evgeniy Maloletka/Copyright 2020 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Evgeniy Maloletka/Copyright 2020 The AP. All rights reserved
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

È il 17esimo attacco aereo sulla capitale solo a maggio. I detriti dei missili russi hanno colpito un edificio residenziale innescando un incendio agli ultimi due piani. Danni in diversi quartieri della città

PUBBLICITÀ

Durante la notte i droni russi hanno colpito nuovamente Kiev causando almeno una vittima. È il 17esimo attacco aereo della Russia sulla capitale solo nel mese di maggio. La capitale ucraina era stata sottoposta a un pesante attacco già nella giornata di lunedì, durante il quale Mosca aveva lanciato almeno 11 missili balistici e da crociera, spingendo molti residenti a cercare riparo nella metropolitana e in altri luoghi sotterranei. 

Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko sostiene che la Russia stia cercando abbattere il morale del Paese attaccando la capitale. Una strategia, dice, fallimentare: "Putin ha bisogno dell'Ucraina senza di noi, senza gli ucraini. E l'obiettivo principale è seminare il panico in una città pacifica dove oggi vivono più di 3 milioni di persone. I cittadini di Kiev hanno parlato chiaramente: 'Preferiamo vivere senza acqua ed elettricità che con i soldati russi'. [Gli attacchi] hanno assolutamente l'effetto opposto. Non fanno altro che aumentare la rabbia e l'odio tra gli abitanti", ha dichiarato. 

Nel resto dell'Ucraina, gli attacchi di lunedì hanno causato la morte di almeno cinque civili, tre dei quali nella città di Toretsk, nella regione di Donetsk. Altre due persone sono state uccise nella regione di Dnipropetrovsk. Nella regione russa di Belgorod, un attacco ucraino ha ucciso almeno una persona.

Danni a Kiev

Una persona è morta e quattro sono rimaste ferite quando i detriti di un missile russo hanno colpito un grattacielo residenziale innescando un incendio. 

Su Telegram i funzionari dell'amministrazione militare di Kiev hanno affermato che due piani superiori dell'edificio sono stati distrutti e potrebbero esserci ancora persone sotto le macerie. 

"L'attacco è stato massiccio, proveniente da diverse direzioni, in più ondate", ha dichiarato su Telegram Serhiy Popko, capo dell'amministrazione militare di Kiev.

I detriti hanno colpito diversi altri quartieri della capitale, tra cui quelli storici di Podil e Pecherskyi. Non è stato reso noto il numero di droni lanciati dalla Russia e non ci sono stati commenti da parte di Mosca.

Gli attacchi di lunedì

In una rara ammissione di danni a un "obiettivo" militare, l'Ucraina ha dichiarato che  lunedì una pista è stata danneggiata e cinque aerei sono stati messi fuori servizio nella regione occidentale di Khmelnitskiy.

L'agenzia di stampa statale russa RIA ha citato il ministero della Difesa per dire che è stata colpita più di una base aerea. L'Ucraina non ha confermato la notizia. 

I funzionari ucraini hanno dichiarato che la maggior parte dei droni e dei missili lanciati domenica e lunedì sono stati abbattuti e il presidente Volodymyr Zelensky ha elogiato le difese antimissile Patriot fornite dagli Stati Uniti.

"Quando i Patriot nelle mani degli ucraini garantiranno un tasso di intercettazione del 100% di qualsiasi missile russo, il terrore sarà sconfitto", ha dichiarato Zelensky in un discorso video notturno lunedì.

Sul fronte diplomatico e non

Secondo Serhiy Cherevatyi, portavoce del gruppo orientale delle forze ucraine, sul fronte orientale i paracadutisti e le unità motorizzate russe hanno sostituito le unità mercenarie di Wagner nella città assediata di Bakhmut. Wagner ha iniziato a cedere le posizioni alle truppe regolari questa settimana dopo aver dichiarato il pieno controllo della città. 

La Russia si è detta disponibile a riprendere i colloqui di pace con Kiev, in fase di stallo, e ha accolto con favore gli sforzi di mediazione di Brasile e Cina. Ma un alto collaboratore di Zelensky ha affermato che il piano di pace ucraino, che prevede il ritiro completo delle truppe russe, è l'unico modo per porre fine alla guerra.

"Non ci può essere un piano di pace brasiliano, cinese o sudafricano quando si parla della guerra in Ucraina", ha detto il capo consigliere diplomatico Ihor Zhovkva alla Reuters in un'intervista rilasciata venerdì.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'ok del Fmi, le accuse di terrorismo e la centrale di Zaporizhzhia: le ultime dall'Ucraina

Belgorod, ultimo terreno di scontro tra Russia e Ucraina

Guerra in Ucraina, la Russia tenta di sfondare a Kharkiv: Vovchansk in fiamme