"La nostra amicizia non ha limiti": Xi Jinping incontra Vlaimir Putin per secondo giorno di visite

Xi Jinping incontra Valdimir Putin
Xi Jinping incontra Valdimir Putin Diritti d'autore Sergei Karpukhin/Sputnik
Di Isidoro Patalano Agenzie:  AP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nell'ambito di una viaggio di tre giorni a Mosca il presidente Xi Jinping ha incontrato il suo omologo russo Vladimir Putin per un secondo giorno di visita. I due hanno sottolineato come l'amicizia tra i loro paesi fosse "senza limiti". Sul tavolo l'attuale situazione in Ucraina.

PUBBLICITÀ

"L'amicizia tra Russia e Cina è senza limiti". Su queste note si apre la secondo giorno di visita di Xi Jinping a Mosca martedì.

Dopo aver ospitato il leader cinese per una cena privata di quattro ore e mezza la lunedì sera, il presidente russo  lo ha accolto per i colloqui ufficiali con gli alti funzionari di entrambi i paesi al Gran Palazzo del Cremlino. 

Sergei Karpukhin/Sputnik
Xi Jinping incontra Vladimir Putin al palazzo del CremlinoSergei Karpukhin/Sputnik
Pavel Byrkin/Sputnik
Xi Jinping accolto da ufficiali russi e cinesi al CremlinoPavel Byrkin/Sputnik

Xi lo ha raggiunto il suo omologo russo dopo un lungo percorso ricoperto dal tappeto rosso d'ordinanza, mentre le guardie in uniforme da parata del XIX secolo scattavano sull'attenti.

Putin lo attendeva nella sala di San Giorgio le cui pareti sono ricoperte da targhe in marmo bianco con incisioni in oro dei nomi delle unità militari e dei soldati insigniti dell'ordine di San Giorgio, la più alta onorificenza militare imperiale istituita dall'imperatrice Caterina la Grande.

Non è ancora noto l'ordine del giorno, ma pare che sul tavolo ci sia l'attuale situazione in Ucraina e i rapporti econonomico-commerciali tra Cina e Russia.

Una giornata di colloqui per Xi Jinping

Prima di arrivare al palazzo imperiale, il leader cinese ha incontrato il primo ministro russo Mikhail Mishustin per un tavolo di discussione.

"Le nostre relazioni hanno un impatto sulla formazione dell'agenda globale nella logica del multipolarismo
Mikhail Mishustin
Primo ministro russo

Le relazioni tra Russia e Cina sono "al livello massimo" della loro storia, ha dichiarato Mishustin. Le relazioni tra i due paesi "hanno un impatto sulla formazione dell'agenda globale nella logica del multipolarismo", ha aggiunto.

Durante l'incontro Mishustin ha sottolineato l'importanza di una maggiore cooperazione tra i due paesi in "settori tecnologici".

Pavel Byrkin/Sputnik
Xi Jinping accolto da ufficiali russi e cinesi al CremlinoPavel Byrkin/Sputnik

L'alleanza sino-russa

La Cina ha sempre dichiarato la propria neutralità nell'ambito del conflitto tra Russia e Ucraina. Ma secondo alcuni addetti ai lavori la vistita di Xi Jinping al Cremlino metterebbe in discussione l'autoproclamato ruolo di "mediatore neutro".

L'attuale partnership tra Pechino e Mosca risale agli anni '90, quando le due parti hanno messo da parte le dispute di confine e le altre tensioni che hanno portato alla scissione sino-sovietica del 1961 e hanno creato un fronte diplomatico post-Guerra Fredda per contrastare Washington.

Per entrambe le parti, l'importanza di questa relazione è aumentata quando Washington ha imposto sanzioni alla Russia e limitato l'accesso cinese alla tecnologia statunitense per motivi di sicurezza. Questo mese Xi ha accusato gli Stati Uniti di voler bloccare lo sviluppo economico della Cina.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina: nessun sostegno militare dalla Bulgaria

Dzankoi: l'attacco serve a "smilitarizzare la Russia"

Vertice Corea del Nord-Russia, sul tavolo armi e aiuti umanitari