Gli spari nell'agguato e la festa, così è morto Thomas Bricca

Sono indagati padre e figlio, il 22enne poi è andato ad un party
Sono indagati padre e figlio, il 22enne poi è andato ad un party
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ALATRI, 21 MAR - Prima avrebbe partecipato all'agguato e poi sarebbe andato ad una festa. E' quanto sospettano i carabinieri che indagano sull'omicidio di Thomas Bricca, il 18enne ucciso da uno dei tre colpi di pistola sparati contro di lui la sera del 30 gennaio in pieno centro storico di Alatri. C'è infatti un buco di circa mezz'ora nell'alibi di Mattia Toson, 22 anni, alla base della svolta nelle indagini. Secondo i carabinieri del comando provinciale di Frosinone, il ragazzo la sera del delitto era effettivamente ad una festa di compleanno organizzata in un agriturismo di Veroli, a pochi minuti dal luogo del delitto, tuttavia il sospetto è che vi sia arrivato soltanto intorno alle ore 21, cioè in tempo utile per partecipare all'agguato, avvenuto poco prima delle 20.30. L'agguato culminato con la morte di Thomas Bricca sarebbe stato compiuto da Mattia con il padre Roberto Toson, 47 anni, che ieri pomeriggio è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Frosinone per concorso in omicidio. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Regno Unito, legge sui migranti: i richiedenti asilo saranno deportati in Ruanda

Le notizie del giorno | 23 aprile - Pomeridiane

Italia, Senato vota su gruppi pro vita nei consultori: polemiche su aborto in decreto Pnrr