Terrore a Napoli, guerriglia in centro tra tifosi

Incendiata un' auto della polizia e danni ad altri veicoli
Incendiata un' auto della polizia e danni ad altri veicoli
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 15 MAR - Paura a Napoli, dove in pieno centro si è assistito a scene di guerriglia con scontri violenti fra tifosi partenopei e dell'Eintracht Francoforte. Un' automobile della polizia è stata incendiata, altri veicoli sono stati danneggiati e bidoni della spazzatura sono stati rovesciati. Terrorizzati passanti e commercianti. Gli scontri sono iniziati quando i tifosi tedeschi dovevano salire sui bus che li avrebbero riportati nell'albergo dove alloggiavano. A quel punto sono comparsi diverse decine di facinorosi con il volto coperto che hanno ingaggiato uno scontro mentre la Polizia, in assetto antisommossa, era impegnata a dividere le fazioni e a disperdere gli ultras. Per il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi le scene di devastazione del centro storico della città sono "inaccettabili" e sono "inqualificabili" gli atti di chi si è reso protagonista della violenza. La Lega chiede che il governo tedesco paghi i danni mentre l'opposizione punta il dito sul ministro Piantedosi e chiede che il titolare del Viminale vada a riferire in Parlamento. Fonti della polizia sottolineano invece che quanto accaduto dimostra che il divieto di vendita dei biglietti ai tifosi dell'Eintracht era giustificato (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'attività russa ad Adiivka "è rallentata drasticamente" dopo la conquista della città

Grecia, protesta degli agricoltori ad Atene: almeno duecento trattori

Londra, inizia l'ultima udienza per l'estradizione di Assange: negli Usa rischia 175 anni di carcere