Siccità: falde ai minimi in Veneto, 3 mm pioggia a febbraio

Il bollettino dell'Anbi, mai situazione così drammatica
Il bollettino dell'Anbi, mai situazione così drammatica
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VENEZIA, 14 MAR - Si aggrava la situazione della siccità in Veneto, che alla fine di febbraio - riporta il bollettino dell'Anbi - vedeva gli invasi acquiferi sui due bacini principali, quello dell'Adige e quello del Piave., in deficit del 33 e del 59% rispetto alla media. Nel mese di febbraio, segnala la sezione veneta dell'Associazione nazionale Bonifiche e Irrigazioni, sono caduti sul territorio regionale soltanto 3 millimetri di pioggia, il 96% in meno rispetto alla media storica. Le falde sono tutte al minimo. "Praticamente tutti gli acquiferi Veneto - riporta il bollettino - sono allo zero percentile. In altre parole, non si sono mai registrate rilevazioni così drammatiche". Scarse le precipitazioni, ma anche temperature elevate nel mese tipicamente più invernale. Questo, nella seconda parte di febbraio, ha favorito la fusione del manto nevoso lungo i versanti soleggiati. Secondo rilevazioni dell'agenzia ambientale Arpav dall'1 ottobre a fine febbraio le nevicate hanno avuto un deficit del 32% sulle Dolomiti, e del 20% nelle Prealpi. Quanto agli invasi dei bacini fluviali, quello dell'Adige ha 'immagazzinati' 129 milioni di metri cubi d'acqua, quello del Piave 99 milioni di metri cubi. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Napoli: nave veloce da Capri urta contro la banchina, almeno dieci feriti

Kenya, il capo delle forze armate muore in uno schianto in elicottero: tre giorni di lutto

Polonia: arrestati due sospettati per l'attacco a Leonid Volkov, capo dello staff di Navalny