Meloni, caso Ponticelli? Stato giusto affronta eventuali errori

Premier a Le Iene, mi avete convinto a occuparmene
Premier a Le Iene, mi avete convinto a occuparmene
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 13 MAR - "Mi ha ufficialmente convinto ad occuparmene. Fermo restando che le sentenze si rispettano e che abbiamo rispetto per la Magistratura". Così la premier Giorgia Meloni ha risposto all'inviato de Le Iene Giulio Golia, che questa mattina l'ha incontrata a Palazzo Chigi per parlare dell'inchiesta "Mostri o innocenti?" realizzata dalla trasmissione televisiva in cui si mette in dubbio l'esito del processo sul cosiddetto 'massacro di Ponticelli', in cui sono stati condannati all'ergastolo tre uomini che si dichiarano innocenti e vittime di un errore giudiziario. "Mi ha colpito il caso, mi hanno colpito loro e mi colpisce il fatto che, semmai fosse così, c'è un altro colpevole - ha detto Meloni, come si legge in un comunicato della trasmissione con uno stralcio dell'intervista che sarà mandata in onda integralmente domani -. In uno Stato giusto se hai degli elementi oggettivi affronti eventuali errori. È possibile che magari esca fuori qualcosa che prima non c'era". Golia ha inoltre consegnato alla premier una chiavetta Usb con il video della puntata speciale trasmessa ieri: "Grazie, me lo studio e vedo cosa si può fare", ha risposto la Meloni. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Zaporizhzhia probabilmente non salterà in aria, ma l’Europa è comunque pronta al peggio

Usa, un agente di polizia e un vicesceriffo muoiono in una sparatoria nello Stato di New York

Polonia, pro vita in marcia contro l'estensione del diritto all'aborto proposta dal governo