Chef ucciso a Roma, movente legato a dissidi economici

L'aggressore è fuggito, indaga la polizia
L'aggressore è fuggito, indaga la polizia
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 11 MAR - Per gli inquirenti il movente dell'omicidio di Emanuele Costanza, chef noto come Manuel Costa e titolare dell'osteria degli Artisti, avvenuto ieri a Roma sarebbe da ricondurre a dissidi di natura economica. L'uomo, 41 anni, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco da un 43enne di origini napoletane che si è costituito alle forze dell'ordine confessando l'omicidio avvenuto in via Germano Sommeiller nel tardo pomeriggio di venerdì. Il corpo di Costanza è stato trovato all'interno di una auto. Nei confronti del fermato l'accusa è di omicidio volontario. Le indagini sono affidate alla Squadra Mobile. "Togliere la vita a mio cugino, padre di quattro figli, sei un essere spregevole. Sparare in testa a freddo, che Dio ti renda le tue azioni… ci sarà una giustizia terrena ma anche divina", ha detto sui social Floriana Secondi, personaggio amato dal grande pubblico per aver partecipato alla terza edizione del Grande Fratello, cugina di Manuel Costa, a cui era molto legata. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna, la sinistra fa campagna elettorale sull'edilizia abitativa per conquistare i più giovani

Le notizie del giorno | 16 aprile - Pomeridiane

Grecia, il premier Mitsotakis annuncia i candidati del partito alle elezioni europee