Uccise il padre, condannato all'ergastolo a Vicenza

Anche Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma parte civile
Anche Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma parte civile
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VICENZA, 10 MAR - È stato condannato oggi all'ergastolo dalla Corte d'assise di Vicenza, così come chiesto dall'accusa, Raoul Singh, il ventenne cittadino indiano accusato dell'omicidio del padre Arvinder, avvenuto il 19 agosto 2020 nell'appartamento della famiglia a San Zeno di Arzignano (Vicenza). La condanna è arrivata nel pomeriggio. La tesi degli avvocati difensori, Stefania Pattarello e Giuseppe Viggiani, è sempre stata quella che il giovane, all'epoca poco più che 18enne, avesse agito per legittima difesa e per difendere i suoi familiari, che per anni avevano subito angherie e violenze da parte del padre. In aula con lui in Tribunale la madre e la sorella, che in lacrime hanno ascoltato la sentenza. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Corte Suprema dà l'ok a Trump: strada spianata verso le elezioni di novembre

Le notizie del giorno | 04 marzo - Serale

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia